Le migrazioni senza controlli ridurrebbero la popolazione della Slovacchia del 14%

Se tutti gli slovacchi che vorrebbero vivere all’estero lasciassero la Slovacchia (e in contemporanea vi si trasferissero tutti gli stranieri che vorrebbero vivere nel paese) la popolazione della Slovacchia crollerebbe di un 14% secondo un sondaggio Gallup effettuato tra il 2010 e il 2012 pubblicato in questi giorni.

La ricerca indicava che se ci si basasse soltanto sui desideri della gente, le popolazioni degli Stati membri dell’UE più sviluppati è destinata a salire, mentre si ridurrebbe il numero dei cittadini dei nuovi membri (quelli entrati dal 2004 ad oggi). Il minor calo tra i nuovi paesi sarebbe stato registrato in Repubblica Ceca, mentre la Romania avrebbe il declino di popolazione più significativo: -27%.

Dall’altro lato, sarebbero presi d’assalto paesi come Cipro, Lussemburgo, Svezia e Regno Unito, che nel sondaggio sono considerati i più attraente per migrarvi. Questo farebbe raddoppiare in un lampo la popolazione di Cipro. Anche in Spagna, Francia, Austria e Irlanda si avrebbero forti flussi di migrazione, con il numero degli abitanti incrementato di un terzo, mentre la popolazione della Germania si accrescerebbe del 25%.

(Fonte Slovak Radio)

Foto normanbleventhalmapcenter@flickr

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.