Ah…. questi italiani ! Ci vorrebbe “ben altro”!

Diciamoci la verità, la cialtroneria degli italiani, da quando hanno scoperto il circo mediatico (venti anni fa), è cresciuta in modo esponenziale.

I veri protagonisti di questo circo sono proprio gli italiani. Dai forconi ai veneti che invocano l’indipendenza è tutto un fiorire di TV dell’urlo e del pianto. Non c’è talk show politico che, senza raccontarci nulla sulle cause e gli effetti, non si intrattenga sul povero bracciante lucano, il pastore sardo o la massaia di treviso, che viene in pena ad esibire la sua maison, e a lamentarsi delle bollette, del fine mese senza soldi ed altro ancora.

È tutto un chiedere di cambiamento; ed è fuori discussione che di cambiamento c’è davvero bisogno, ma poi, quando il cambiamento arriva, ecco la ritirata degli italiani, dai buoni propositi.

Si vuole finalmente portare la tracciabilità in italia? Riduciamo l’uso di carta moneta e usiamo le carte di credito cosi da colpire l’evasione fiscale? Gli italiani insorgono. Ma no! Ci vuole ben altro. E cosa ne sarà delle povere vecchiette che non usano la carta di credito? Come se le italiane anziane fossero diverse da quelle di tutta l’Europa più avanzata che le carte di credito e gli assegni bancari li usano da decenni anche per comprare i fiori.

Gli italiani dicono: bisogna smaltire i rifiuti, le città sono sporche! Allora si approntano dei termovalorizzatori per incenerire le monnezze e creare energia (due piccioni con una fava), gli italiani insorgono. O meglio insorgono quelli che dovrebbero avere il termovalorizzatore, il quale è previsto a Rocca Cannuccia, ed allora ecco il sindaco del paesello che scende in piazza e magari sull’autostrada con i paesani bloccando tutta la penisola (naturalmente non ci sarà nessuna conseguenza penale, noi siamo un popolo che si commuove).

[…]

Continua a leggere su Altritaliani.net.

Immagine: altritaliani.net

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.