Latitante slovacco catturato in Thailandia dopo 15 anni di fuga

Il 25 aprile è stato arrestato in Thailandia un cittadino slovacco che era in fuga da 15 anni. Secondo l’ufficio del Presidio del Corpo di Polizia slovacco l’uomo, noto come Dušan K., è stato arrestato dalla polizia thailandese in un villaggio chiamato Wang Nam Khai, nella provincia di Nakhon Ratchasima. All’arresto l’uomo aveva negato la sua identità, affermando di essere un’altra persona che, secondo l’anagrafe del paese non corrispondeva per l’aspetto.

Dušan K. è sospettato di essere stato uno dei boss della criminalità a Martin (regione di Zilina) e parte di un gruppo organizzato coinvolto in gravi reati negli anni ‘90. Si rese irreperibile nel 1998 dopo che la Corte distrettuale di Zilina decise di rilasciarlo dalla custodia cautelare in carcere in attesa del processo. Dušan K. insieme a un’altra persona si impegnarono a restare nel paese durante le indagini, ma poi l’uomo non si presentò a diverse convocazioni e, quando la polizia cercò di arrestarlo egli fuggì con l’auto e svanì nel nulla. Ora le autorità slovacche stanno preparando i documenti per chiedere l’estradizione in Slovacchia.

(Red)

Foto Victor@Flickr

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.