Ružomberok: convegno su Galileo e la sua eredità, e avvio di prima traduzione completa slava di sua ultima opera

Martedì 29 e mercoledì 30 aprile presso l’Università Cattolica di Ružomberok si terranno due giornate di studio dedicate a Galileo Galilei ed alla sua eredità per il mondo contemporaneo. La prima giornata prevalentemente scientifica, dedicata a insegnanti e studiosi, mentre la seconda sarà più divulgativa e vedrà la presenza dei ragazzi delle scuole superiori di Ružomberok.

Il Convegno si inserisce nell’ambito del Progetto “Dimostrazioni matematiche e esperimenti di fisica usati da Galileo Galilei nell’ambito della meccanica e del movimento dei corpi e loro uso nella scuole primarie e secondarie”, che è stato riconosciuto dal Ministero della Pubblica Istruzione Slovacca come progetto “KEGA”. Il corrispettivo italiano di questa definizione è “PRIN, Progetto di ricerca ad interesse nazionale”. Il progetto ha così ricevuto un importate riconoscimento per il lavoro svolto, e l’appoggio finanziario del Ministero per le ulteriori attività del gruppo di lavoro.
Vi lavorano attivamente da tre anni docenti dell’Università Cattolica di Ružomberok insieme a docenti dell’Università Costantino il Filosofo di Nitra, dell’Università Carlo di Praga e dell’Accademia della Crusca di Firenze.
Il primo frutto di questo lavoro comune è la pubblicazione della “Prima Giornata” dell’ultima opera di Galileo Galilei: “Discorsi e dimostrazioni matematiche, intorno à due nuove scienze attenenti alla mecanica e i movimenti locali”.
A novembre si avrà la pubblicazione della “Seconda Giornata”, fino ad arrivare alla traduzione completa dell’opera, che sarà la prima traduzione integrale in una lingua slava.
Nell’ambito di questo lavoro, un gruppo di partecipanti al progetto sta anche tenendo delle presentazioni sull’opera e sulle scoperte di Galileo presso le scuole di ogni ordine e grado della Slovacchia che ne facciano richiesta.

Parteciperà alla conferenza anche il Prof. Marco G. Beghi, docente di Fisica presso il Politecnico di Milano, che parlerà nella prima giornata de “Le scoperte astronomiche di Galileo e la loro accettazione”, mentre nella seconda interverrà su “Galileo nella rivoluzione cosmologica del XVI e XVII secolo”. [I suoi interventi saranno, per quanto a nostra conoscenza, in lingua inglese, mentre il resto del convegno dovrebbe essere in lingua slovacca (o ceca per gli speaker cechi) – ndr].

Qui di seguito il Programma:


29 aprile 2014


13.00-13.30 Benvenuto
13.30-13.50 Galileo Galilei: Discorsi e dimostrazioni matematiche, intorno a due nuove scienze

14.00-14.50 prof. Petr VOPĚNKA (Praha, ČR) – Nascita della scienza europea moderna
Nuove interpretazioni del mondo sviluppate da Galileo e Keplero. Esperimenti mentali, l’uso della matematica oltre l’ambito tradizioni platoniche.

15.00-15.50 prof. Marco G. Beghi (Milano, Italia) – Le scoperte astronomiche di Galileo e la loro accettazione
Le scoperte astronomiche di Galileo sono presentate in relazione al lavoro degli astronomi venuti prima di lui (Copernico e Tycho), suoi contemporanei (Keplero), ed a lui successivi (Newton). Nel 1609 Galileo fu il primo a osservare il cielo con un telescopio, e nel giro di pochi mesi fece grandi scoperte. Queste scoperte sono state inizialmente molto contestate, ma dopo pochi anni sono state accettate. Il dibattito sul sistema cosmologico copernicano, invece, iniziato anche prima del 1543, è ancora in corso.

16.00-16.50 prof. Lev BUKOVSKÝ – Bernard Bolzano ed il primo frattale
La costruzione di un frattale, e le prove che il primo frattale è stato individuato da Bernard Bolzano, molti anni prima del cosiddetto „Triangolo di Sierpinsky“

17.00-17.40 Šárka VORÁČOVÁ, Ph.D. (Praha, ČR) – Il messaggio di Galileo per i nuovi metodi didattici
Le descrizioni di Galileo dei suoi esperimenti ha cambiato in modo fondamentale il concetto di esperimento. Con la sua semplicità e concretezza gli esperimenti di Galileo si prestano ancor oggi ad invogliare gli studenti a fare esperimenti e progetti di tipo scientifico.

17.40- Discussione

30 aprile 2014

9.00-9.50 prof. Marco G. Beghi (Milano, Italia) – Galileo nella rivoluzione cosmologica del XVI e del XVII secolo
Dopo diversi secoli in cui la visione cosmologica è rimasta sostanzialmente invariata, in meno di due secoli, dal 1543 (Copernico ‘De Revolutionibus) al 1687 (Principia di Newton), la visione del cosmo ha subito rilevanti modifiche. L’intervento esamina questo radicale cambiamento di prospettiva, che ha portato anche a cambiamenti riguardanti la concezione della filosofia, con una specifica attenzione al contributo di Galileo.

10.00-10.50 prof. Petr VOPĚNKA (Praha, ČR) – Esseri soprannaturali e loro influenza sulla matematica
Le Divinità greche dell’antica geometria, creature mitiche e le proprietà attribuite a loro, i geni dell’algebra araba. Dio nell’immagine della teologia medioevale e barocca nelle impostazioni matematiche.

11.00-11.50 prof. Beloslav RIEČAN – La matematica slovacca moderna
La matematica slovacca ha vissuto un radicale balzo in avanti nella seconda metà del ventesimo secolo, e questo ha avuto un buon riscontro sia nell’ambito dell’insegnamento che delle applicazioni scientifiche. Sono stati protagonisti di questo salto personalità quali Jur Hronec, Otakar Borůvka, Štefan Schwarz, Milan Kolibiar, o Tibor Neubrunn.

12.00-12.50 prof. Jozef LEŠČINSKÝ – L’ermeneutica e la filosofia analitica del linguaggio
Le innovazioni moderne, soprattutto nel campo delle scienze naturali (in particolare la fisica e la matematica) hanno alimentato l’interesse degli esperti principalmente sulla logica formale. Questa logica formale fa anche parte degli interessi della moderna filosofia analitica del linguaggio, quindi la possibilità di una copia fedele, veritiera e completa della realtà per mezzo di un linguaggio ideale basato sulla logica matematica. L’ermeneutica moderna come teoria interpretativa dipende in gran parte dalla particolare analisi del linguaggio umano e in questo senso è importante cogliere questi benefici particolarmente in ambito umanistico.

(Rosangela Libertini)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google