Juncker (Eurogruppo): la Slovacchia riconsideri il prestito alla Grecia

In una intervista rilasciata a un quotidiano sloveno, il presidente dell’Eurogruppo Jean-Claude Juncker, che ha incontrato a Bruxelles il Premier slovacco Iveta Radicova subito dopo la sua nomina due settimane fa, ha ricordato alla Slovacchia che ci sono validi motivi perché il Paese possa ripensare la sua posizione sul prestito alla Grecia. «Penso che la Slovacchia avrà forti ragioni per riconsiderare la sua cooperazione nel pacchetto per la Grecia», ha detto Juncker nell’intervista pubblicata Lunedì. Comunque, se la Slovacchia dovesse andare avanti per il no «il sistema prevede che gli altri membri suppliscano alla sua quota», ha aggiunto.

La Slovacchia ha firmato per ultima l’accordo del Meccanismo per la stabilizzazione finanziaria a garanzia dell’eurozona (EFSF), ma il Governo ha raccomandato al Parlamento, che dovrà approvare la manovra, di non sostenere il prestito per la Grecia, lamendando il fatto inconcepibile che la povera Slovacchia debba prestare denaro alle cicale greche.

Juncker ha accolto con favore la firma all’EFSF, dicendo che questo ha calmato i mercati che «si comportano razionalmente». E si è detto «fortemente contrario» al possibile cambio delle regole della zona euro per consentire ai paesi di uscire dall’eurozona o di essere espulsi per non rispettarne le regole. «Cambiare il Trattato di Lisbona in modo da avere un sistema che permetta l’esclusione e l’uscita dal gruppo euro, introdurrebbe un elemento di costante instabilità. Quasi ogni mese ci sarebbero speculazioni su chi sarà escluso dal gruppo euro», ha detto.

(Fonte Msnbc, La Redazione)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google