Gas, per il momento arriva regolarmente dall’Ucraina nonostante l’ultimatum russo

Le forniture di gas russo in Slovacchia sono immesse nel Paese attraverso l’Ucraina normalmente, al momento, secondo i volumi concordati, ha fatto sapere la società di gestione dei gasdotti nazionali, Eustream a.s., controllata interamente dall’utility del gas SPP. Rispondendo alle speculazioni su una eventuale intenzione di Gazprom di ridurre o sospendere le forniture all’Ucraina [e dunque alla Slovacchia e all’Europa centrale] di gas per fatture non pagate, il portavoce di Eustream ha informato che per il momento non sono state registrate fluttuazioni straordinarie di flusso nei condotti slovacchi. La situazione, ha detto, è continuamente monitorata, e valutata con gli strumenti a disposizione. Se ci dovesse essere una penuria di flusso da est, la società è pronta ad adottare adeguate misure di emergenza per garantire la fornitura attraverso l’inversione dei flussi dai paesi partner a occidente – Repubblica Ceca in particolare, come successo in passato.

Il termine per il pagamento del debito sul gas, ammontante secondo Gazprom a 1,6 miliardi di euro, è scaduto alla mezzanotte del 7 aprile.

(Red, fonte Tasr)

Foto patrick h. lauke@flickr

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google