Amazon in Slovacchia? Il governo sollecitato da SDKU a muoversi, e a farlo bene

Secondo il vice presidente e deputato del partito di opposizione SDKU Ivan Stefanec, il governo slovacco dovrebbe sbrigarsi ad interessarsi attivamente di come portare in Slovacchia il corposo investimento di Amazon, dopo che la città di Brno, la seconda più grande nella vicina Repubblica Ceca, gli ha negato il permesso di costruire per ben tre volte.

Stefanec ha ricordato che in Slovacchia non è arrivato in due anni «non un singolo investitore significativo», e ora che c’è la possibilità di ottenere l’interesse a creare qui un centro logistico del più grande negozio online del mondo non è il caso di stare con le mani in mano. Stefanec ha invitando il Primo ministro Robert Fico e soprattutto il Ministro dell’Economia Tomas Malatinsky ad impegnarsi attivamente e personalmente nella questione.

Diversi media hanno riferito nei giorni scorsi, citando il capo di Amazon per l’Europa Tim Collins, che Amazon ha ormai rinunciato al suo piano di costruire un centro di distribuzione a Brno. La società statunitense è pronta a spendere un centinaio di milioni di euro quale investimento in un nuovo centro logistico e distributivo dei suoi prodotti, creando almeno 1.500-2.000 posti di lavoro oltre a dare un impiego a qualche altro migliaio di persone per lavori stagionali. Malgrado non si possa escludere una revisione del progetto di Brno, l’azienda è comunque alla ricerca di una location sostitutiva in Europa centrale. La cittadina slovacca di Malacky, vicina al confine ceco e posizionata sull’autostrada D2 Bratislava-Brno, è tra le possibili destinazioni dell’interesse degli americani, insieme a un sito alla periferia di Bratislava.

Stefanec ha detto che sarebbe folle non fare il possibile per convincere Amazon, dato che il suo investimento potrebbe essere decisamente conveniente anche per le casse dello Stato: risulterebbe infatti, secondo lui, che la società non chiederebbe alcun incentivo o sussidio statale per il suo investimento, se non un efficiente collegamento infrastrutturale.

Il Ministero dell’Economia ha risposto piccato alle dichiarazioni di Stefanec, sottolineando, attraverso il suo portavoce, come il deputato parli senza conoscere nulla della faccenda, e senza sapere quanto il dipartimento stia facendo al riguardo. Le parole del deputato SDKU possono mettere in pericolo i colloqui in corso, ha detto il portavoce, i cui contenuti rimangono riservati, come del resto è stato chiesto dall’investitore stesso, ha detto.

(Red, Fonte RSI)

Foto scobleizer@flickr

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google