Glvac: i dieci anni nella NATO hanno rinforzato la sicurezza della Slovacchia

In occasione del 10° anniversario dell’adesione della Slovacchia all’Organizzazione del Trattato Nord Atlantico (NATO) il Ministro della Difesa Martin Glvac ha detto sabato all’agenzia Tasr che essere parte dell’Alleanza ha rafforzato la sicurezza nazionale ed ha aperto la strada agli investimenti e migliorato la prosperità della società slovacca. L’adesione ha anche avuto un’influenza significativa sulla natura delle Forze armate del paese, ha detto Glvac. «Abbiamo dovuto ridurre il numero di soldati e creare un esercito professionale volontario», che seppure non sia più conveniente ha sicuramente qualità superiori e può adempiere alle sue missioni in modo più efficiente». Inoltre, l’essere inquadrati nella NATO ha significato l’acquisizione di preziosa esperienza per trattare le crisi, sia militari che in campo civile.

Essere membro NATO garantisce assistenza alla Slovacchia dagli alleati se si dovessero affrontare scenari di crisi che possono sboccare in conflitto armato. Senza questo apporto, il paese non sarebbe mai stato in grado di difendersi da solo, ha affermato Glvac. La Slovacchia dà un contributo attivo all’organizzazione, ha detto il ministro, in particolare con l’impegno di sue unità militari in diverse operazioni internazionali.

Rimanere all’interno della NATO significa per la Slovacchia stare al passo con gli altri alleati in termini di modernizzazione delle forze militari. In questo campo sono di fondamentale importanza le attività di formazione comune e le manovre congiunte dei paesi membri. E in questo gli slovacchi non sono da meno degli altri membri, sostiene Glvac, che ha ricordato come l’anno si è organizzata nell’area di addestramento di Lest (nella regione di Banska Bystrica) la più grande operazione di manovre logistiche NATO insieme ai paesi alleati degli ultimi dieci anni, un evento che ha dimostrato la qualità delle Forze Armate della Slovacchia e la loro idoneità a cooperare al più alto livello con gli eserciti di altri paesi, ha concluso Glvac.

La Repubblica Slovacca divenne formalmente membro dell’Alleanza NordAtlantica il 29 marzo 2004, insieme ad altri sei paesi ex comunisti dell’Europa Centro-Orientale, portando a 26 il numero totale dei paesi inquadrati nell’organizzazione. Si trattò del quinto e maggiore allargamento della NATO nella sua storia, il quinto in ordine temporale. Da allora è avvenuto un solo altro allargamento, nell’aprile 2009 con l’ingresso di Albania e Croazia.

La North Atlantic Treaty Organization nacque come organizzazione internazionale per la collaborazione nella difesa il 4 aprile 1949, quando fu firmato il suo patto costitutivo a Washington D.C. dai 12 stati membri fondatori, tra i quali l’Italia. Oggi sono membri NATO effettivi 28 paesi, inclusi 21 membri dell’Unione Europea. Oltre a questi, vi sono altri ventidue paesi dell’area euroasiatica inquadrati nell’Euro-Atlantic Partnership Council (EAPC), con i quali la NATO intrattiene una stretta cooperazione, e un’altra decina del Mediterraneo e della penisola arabica con i quali intrattiene rapporti di collaborazione.

(La Redazione, Fonte Tasr)

Foto isafmedia@Flickr

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google