Via a un Cammino di Santiago Kosice-Levoca, sarà il più orientale d’Europa

Sono stati presentati in Slovacchia, Repubblica Ceca e Austria alla fine di marzo tre nuovi “Cammini di San Giacomo” per l’anno 2014. Come ha scritto l’ufficio stampa della Conferenza episcopale slovacca (KBS), gli incontri hanno dato così dato il via ai percorsi con le attività per il 2014 e la cooperazione transfrontaliera in opera. I tre itinerari principali sono Košice-Levoča nella Slovacchia orientale, Brno-Mikulov in Moravia e Stockerau-Weinviertel in Austra, che sono stati aperti alla fine dell’anno scorso e sono pronti per ulteriori sviluppi e collegamenti con altre regioni in Austria, Slovacchia, Repubblica Ceca e Polonia. Relatori provenienti dalle tre regioni hanno riferito sulla dimensione spirituale e storica di tali “cammini” di rilievo europeo anche nel settore del turismo.

A Brno è stata collocata una lapide dedicata al Cammino all’ingresso della chiesa di San Giacomo. Una simile targa sarà installata presso la Cattedrale di Santa Elisabetta a Kosice, che è il punto di partenza per il Cammino in Slovacchia, mentre lo scorso autunno la stessa operazione ha interessato la chiesa parrocchiale dell’austriaca Stockerau.

In Slovacchia stanno gradualmente sorgendo Cammini di San Giacomo in ogni diocesi, e nel corso del 2014 saranno selezionati allo scopo coordinatori per ogni diocesi o regione.

Questo il percorso del cammino in Slovacchia: Košice, Čermeľ, Kojšovska hoľa, Gelnica, Thurzov, Plejsy, Spišský hrad, Levoča. Nel corso dell’itinerario, il cui inizio si trova a oltre 3.100 km da Compostela, posizione che ne fa il punto più orientale d’Europa, i pellegrini possono ricevere i timbri sulla loro Credenziale (il “passaporto” del pellegrinaggio) a riprova del viaggio – da farsi necessariamente a piedi nella tradizione di Compostela.

Il Cammino di Santiago di Compostela è il lungo percorso che i pellegrini fin dal Medioevo intraprendono, attraverso la Francia e la Spagna, per giungere al santuario di Santiago di Compostela, presso cui ci sarebbe la tomba di Giacomo il Maggiore. Le strade francesi e spagnole che compongono l’itinerario sono state dichiarate Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Il 23 ottobre 1987 il Consiglio d’Europa ha riconosciuto l’importanza dei percorsi religiosi e culturali che attraversano l’Europa per giungere a Santiago de Compostela dichiarando la via di Santiago “itinerario culturale europeo” e finanziando adeguatamente tutte le iniziative per segnalare in modo conveniente “el camino de Santiago”.

Per i Cammini di Santiago dell’Europa centrale si possono ottenere ulteriori informazioni sui siti web delle strade di San Giacomo: Slovacchia (http://www.jakubskacesta.eu/), Moravia (www.jakubskacesta.cz) e Austria (www.jakobsweg-weinviertel.at/). Nel corso del mese di aprile sarà lanciata anche un’applicazione per smartphone del cammino slovacco con la quale sarà possibile seguire il percorso.

(La Redazione, fonte tkkbs.sk)

Foto in alto: Kosice, cattedrale S.Elisabetta e cappella S.Michele (Maros M r a z @ Wikimedia)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google