Slovacchi e cechi si incontrano sul confine per le giornate della fratellanza

Slovacchi e cechi hanno condiviso una storia comune per decenni ed è bene continuare a celebrare fatti comuni come quello di Velka Javorina (regione di Trencin), ha detto il Presidente del Parlamento slovacco Richard Sulik all’evento di ieri. Velka Javorina, con i suoi 970 metri, è la cima più alta dei codiddetti Carpazi Bianchi (Biele Karpaty) al confine tra Slovacchia e Repubblica Ceca, ed è considerato simbolo di fratellanza tra cechi e slovacchi. Ogni anno si tengono là – dove una pietra recita „Qui i fratelli si devono sempre incontrare“ – le celebrazioni di tale fraternità.

Il Presidente del Parlamento ceco Miroslava Nemcova è convinto che la separazione della Cecoslovacchia in due stati indipendenti non ha danneggiato le relazioni bilaterali. «Al contrario, nel mondo complicato in cui viviamo, e in un’Europa che si occupa di grandi problemi, diventa chiaro quanto sia importante avere buoni amici», ha detto la Nemcova. Il Governatore della Regione di Trencin (VUC) Pavol Sedlacek ha osservato che nella storia ceco-slovacca i ritrovi sulla montagna di Velka Javorina sul confine risalgono all‘anno 1840. «Le celebrazioni della della fratellanza tra cechi e slovacchi sono un esempio della necessità delle nostre nazioni di stare insieme. A questi eventi ci occupiamo anche di una serie di problemi comuni », ha detto Sedlacek, aggiungendo che la regione di Trencin ha lavorato a molti progetti congiunti con la vicina regione di Zlin nella Repubblica Ceca.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.