Governo stanzia 177 milioni per le Olimpiadi invernali 2022 con la Polonia

In un documento approvato dal governo mercoledì, la Slovacchia è pronta a mettere a disposizione 177 milioni di euro per l’organizzazione dei Giochi Olimpici Invernali del 2022 sui monti Tatra insieme alla Polonia. I fondi sono previsti venire da capitoli del bilancio dello Stato slovacco, e la quasi totalità della somma (169 milioni) sarà destinata ad investimenti, in particolare per il rinnovamento di infrastrutture nel comprensorio di Jasna, sui Bassi Tatra (distretto di Liptovsky Mikulas), e vie di comunicazione e di trasporto (il 60% del totale). Secondo il Ministero dell’Istruzione, Ricerca e Sport i costi a carico dello Stato saranno compensati dai ricavi commerciali.

I due paesi confinanti hanno approvato il piano di offerta congiunta lo scorso anno. Se il Comitato olimpico internazionale (CIO) preferisse questa ad altre offerte – sono in lizza anche Cina, Norvegia, Ucraina, Kazakistan e Svezia – la Slovacchia ospiterebbe lo sci alpino, mentre nella città polacca di Cracovia e nella località sciistica di Zakopane, sull’altro versante della catena dei Tatra, si terranno le altre manifestazioni. Entro il prossimo mese di marzo 2014 le città candidate dovranno presentare una offerta ufficiale al CIO. La scelta sarà fatta

La Slovacchia voleva ospitare anche tutte o una parte delle partite del torneo olimpico di hockey su ghiaccio, con la città di Poprad quale sede più probabile. Ma nell’agosto scorso si è lasciato perdere, dopo che il CIO aveva espresso le ragioni sulla base della Carta olimpica: Poprad è troppo lontana da Cracovia, sede ufficiale dei giochi. Anche Liptovsky Mikulas è piuttosto lontana, trovandosi a ben 171 km dalla città polacca, mentre Zakopane è comunque a 109 km di distanza. La scelta di Jasna, e della Slovacchia, come partner è dovuta alla migliore qualità delle piste slovacche per una competizione così importante rispetto a quelle in Polonia.

La Polonia ha già sperimentato l’organizzazione congiunta di un evento sportivo internazionale, ospitando insieme all’Ucraina il campionato di calcio Euro 2012.

Nelle Olimpiadi appena conclusasi a Sochi, la Russia ha speso più di 1,5 miliardi di rubli, secondo Moody Investors Service e RAM Capital SA, come ha riportato oggi Businessweek.com, sforando di oltre tre volte il budget iniziale.

(La Redazione)

Foto kpredaja@flickr

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google