Governo: ok a massimo 12 mesi per gli accordi di lavoro tipo dohoda (co.co.pro)

Un progetto di modifica alla legge sul risparmio pensionistico preparato dal Ministero del Lavoro, Affari sociali e Famiglia include correzioni anche al Codice del lavoro, introducendo delle restrizioni sugli accordi di lavoro del tipo dohoda (simili ai co.co.pro) effettuati al di fuori del lavoro regolare. All’interno del documento che è particolarmente progettato per trattare del pagamento delle pensioni del secondo pilastro pensionistico privato, e che è stato approvato dal governo mercoledì, la durata degli accordi di lavoro dovrebbe essere limitata a un massimo di un anno al fine di evitare un uso improprio di questo strumento e sfruggire quindi al pagamento delle assicurazioni sociali.

Il ministero specifica nella sua proposta che se gli accordi co.co.pro avessero durata illimitata, le imprese finirebbero per non pagare mai i contributi pensionistici.

Le modifiche sarebbero applicate anche agli studenti che spesso lavorano con questo tipo di contratto, prolungando a 12 mesi la durata massima di tale rapporto di lavoro, anziché, come previsto in una precedente versione del progetto di legge, concludersi entro la fine dell’anno solare nel corso del quale viene iniziato.

(La Redazione)

Foto worldbank@flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.