I Am a Ukrainian – Io sono ucraina (video)

<<Questa è Yulia, studente post-laurea in letteratura. Lei è coinvolta nel movimento di protesta Maidan fin dai primi giorni, volontaria presso la hotline Euromaidan SOS, in servizio in ospedale, raccogliendo libri dai suoi amici per la biblioteca di Maidan. Ha fatto un sacco di altre buone azioni insieme al marito, dicono i suoi amici. Lei, dal canto suo, pensa che ci sia «un divario enorme tra quello che sto facendo e quello che deve essere fatto per Maidan». Questo pensiero è sempre con lei.

Dopo i primi morti su via Hrushevskogo [in gennaio – ndr] ha parlato di questo su Facebook e si sentiva come un urlo dentro per tutto quello che stava accadendo nel paese. Un suo amico le ha suggerito di fare un video con le sue opinioni per dare la possibilità a più persone di vederla e ascoltarla. Hanno girato il video su Hrushevskogo accanto all’ospedale improvvisato distrutto. Faceva molto freddo e il suo discorso è a tratti irregolare. «Volevo mostrarmi come sono – una persona. Se dici che ci sono radicali e terroristi nelle nostre strade, allora anche io sono un terrorista», spiega Yulia.

In dieci giorni il video ha ottenuto 3 milioni di visualizzazioni su YouTube. Persone di tutto il mondo scrivono ora a Maidaners per dire quanto il video li ha commossi. Grazie, giovane donna, per aver raccontato al mondo in parole semplici ciò che sta accadendo in Ucraina.

Yulia mi ha chiesto di scrivere ciò che è più importante per lei. Lei non fa per Maidan nemmeno un decimo di quello che fa sua madre. Sua madre è un medico, lei è sulla Maidan, dall’alba al tramonto.>>

Da https://www.facebook.com/maidaners1

Traduzione: B.Slovacchia

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google