In volo: le compagnie che lasciano usare smartphone e tablet in aereo

Si allunga l’elenco delle compagnie aeree che hanno deciso di adeguarsi alla direttiva della Easa, annunciata lo scorso dicembre, che ha fatto decadere alcune restrizioni sull’uso di smartphone e tablet in volo. Le linee guida dell’Agenzia Europea per la sicurezza aerea consentono l’utilizzo dei dispositivi elettronici personali (come tablet, smartphone, e-reader e lettori mp3) durante tutte le fasi del viaggio aereo. Ma attenzione, questo non significa che ci si possa connettere liberamente o, addirittura, fare telefonate. I dispositivi, infatti, devono essere rigorosamente in “modalità aereo”, e devono avere tutte le funzioni di trasmissione disattivate. Detto in parole povere, grazie a queste norme è possibile, ad esempio, leggere e-book, giocare con i videogiochi, guardare video o ascoltare musica dalla fase di decollo fino a quella dell’atterraggio.

Ma le trasmissioni restano vietate. Ci sono solo delle piccolissime eccezioni. Alcune compagnie, infatti, offrono una connessione Internet Wi-Fi per i voli a lungo raggio. In questi casi, quindi, si può navigare anche in alta quota.

Com’è logico, molte compagnie hanno iniziato a mettersi al passo con le nuove linee guida dell’Easa. Lufthansa, ad esempio, aveva già autorizzato i passeggeri ad utilizzare i dispositivi elettronici in “modalità aereo” sui Boeing 747-8, ma oggi ha annunciato che il numero di rotte in cui sarà possibile utilizzare smartphone e tablet per tutto il volo aumenterà sensibilmente. A partire da marzo, infatti, la compagnia tedesca autorizzerà l’uso di questi dispositivi su tutti gli Airbus. La decisione è stata approvata dall’autorità tedesca Federal Aviation (LBA). Un bel cambiamento, considerando che in precedenza tutti i dispositivi dovevano essere completamente spenti durante il decollo e l’atterraggio. Ma non è tutto. Sui voli a lungo raggio Lufthansa offre una connessione Internet ad alta velocità (FlyNet) e l’accesso mobile. Questo significa che su questo tipo di rotte i passeggeri possono usare servizi come mms ed e-mail.

Pochi giorni fa ha aderito alle disposizioni anche Ryanair. La compagnia low cost ha fatto sapere con un comunicato pubblicato il 6 febbraio che «tutti i clienti Ryanair possono – con effetto immediato – utilizzare i propri dispositivi elettronici portatili (inclusi tablet, smartphone, e-reader e lettori MP3) per l’intera durata del volo, a condizione che sia stata attivata la modalità “in volo” e che tutte le dimostrazioni/indicazioni sulla sicurezza siano rispettate». Idem per un’altra compagnia low cost, l’ungherese Wizz Air.

Anche Air France ha deciso di dare il “via libera” all’utilizzo dei device. Valgono sempre le stesse regole: niente trasmissioni e “modalità aereo” impostata, ma dispositivi accesi dall’inizio alla fine del volo. Altre compagnie, come ad esempio la Swiss, prevedono di adottare presto le nuove misure.

(Ilaria Orrù, Wired.it)

Contenuto pubblicato con licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

Foto Doug/caribb@flickr

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google