Sochi: al primo match di hockey gli slovacchi travolti dagli USA per 7-1

Si è giocata oggi (conclusa pochi minuti fa) la prima sfida della nazionale slovacca di hockey su ghiaccio alle Olimpiadi di Sochi 2014. Contro di loro un avversario sicuramente temibile: gli Stati Uniti d’America, argento a Vancouver 2010 e bronzo agli ultimi mondiali 2013. L’ultimo match tra le due squadre risale  alle scorse Olimpiadi del 2010, dove gli slovacchi sconfissero gli americani per 2-1. Ma poi gli Usa arrivarono secondi e la Slovacchia fu di un pelo fuori dal podio, al quarto posto (come già a Torino 2010), rifancendosi in seguito ai Campionati del Mondo del 2012 dove portarono a casa la medaglia d’argento. La Slovacchia è all’ottavo posto nel ranking mondiale della federazione IIHF, e gli USA sono due posti più avanti.

Ma oggi gli slovacchi non hanno dato il loro meglio. Dopo un primo tempo concluso con gli Stati Uniti in vantaggio per 1-0, e un’apertura di secondo tempo esaltante per i colori della Slovacchia – con il pareggio per mano di Tomas Tatar ad appena 24′ dall’avvio –  per il resto è stato un disastro. Il secondo tempo ha visto gli Stati Uniti portarsi, gol dopo gol, fino al risultato di 7-1, una vera grandinata di azioni e di reti per gli yankee. Il terzo tempo non ha visto cambi di punteggio, nonostante gli slovacchi non abbiano smesso di tentato di scalfire la difesa USA. La squadra nordamericana, dal canto suo, non ha fatto che difendere il risultato fino alla fine.

Si può rivedere la cronaca minuto per minuto a questa pagina del portale Teraz.sk.

Le prossime partite della Slovacchia nel girone A sono previste dopodomani 15 febbraio contro la Slovenia e il giorno dopo 16 febbraio contro la Russia che naturalmente gioca in casa, con tutti i vantaggi del caso.

 (La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.