La ferrovia Vienna-Bratislava compie 100 anni

Cento anni fa, l’1 febbraio 1914, fu solennemente inaugurato il percorso di una nuova via ferrata elettrificata che collegava la capitale dell’impero Vienna a Bratislava, allora parte del Regno d’Ungheria. La ferrovia, conosciuta in slovacco come “Viedenská električka” e in tedesco come “Pressburger Bahn”, fu aperta al traffico di linea quattro giorni dopo, il 5 febbraio. L’itinerario della ferrovia partiva da Vienna (stazione di Wien Mitte), seguiva la riva destra (a sud) del Danubio e attraversava Simmering, Schwechat, Fischamend, Maria Ellend, Bruck a.d. Leitha, poi Hainburg, Wolfsthal, Berg, Kittsee e, varcato il confine, superava l’allora sobborgo Petrzalka (oggi più popolato quartiere di Bratislava) ed oltrepassava il Danubio sul Ponte Franz Jozef per entrare nel centro storico della capitale slovacca. Il treno fungeva da tram elettrico tra le due città, ed era usato giornalmente in particolare da personale impiegato nell’amministrazione imperiale.

Già nel 1898 l’ingegnere Jozef Taubler pianificò di costruire una ferrovia sul percorso Vienna-Presporok (in tedesco Pressburg). La sua idea non venne accettata subito. Ci vollero dieci anni perché nel 1909 il Ministero reale ungherese del Commercio emettesse la licenza per la costruzione della sezione finale di 7,05 chilometri. Ma solo tre anni dopo l’Impero austriaco diede l’ok finale al tratto austriaco di 63,65 km di lunghezza.

A fine 1909 fu fondata la società Pozsony Országhatárszéli Helyiérdekű Villamos Vasút (POHÉV) per la messa in opera del tratto da Pressburg al confine austriaco, e la costruzione della linea del tram iniziò nel 1911 in località Hainburg. Nel 1913 la società ferroviaria urbana di Bratislava (Pozsonyi városi villamos vasut) si accordò con POHÉV per posare insieme i binari, che avevano scartamento di 1.435 millimetri. Sia a Bratislava che a Vienna la ferrovia era perfettamente integrata con i percorsi e i binari del trasporto tranviario urbano.

Il percorso nella Città Vecchia di Bratislava, in arrivo dal quartiere di Petrzalka, partiva dal Ponte Vecchio (Stary Most, che allora portava il nome di Ponte Franz Jozef), e si dirigeva attraverso via Gorkého per Vajanského nábrežie verso piazza Štúr, lambendo piazza Hviezdoslavovo e proseguendo sulle vie Mostova, Jesenského (ex Ružová), Štúrova (allora via Gábor Barossa) e piazza Šafárikovo (Piazza di Re Andrea). Imboccava poi di nuovo il ponte per ritornare a Vienna. Il tratto nel centro cittadino aveva una lunghezza di 1.641 metri, suddiviso in otto fermate, mentre l’intero tratto su territorio slovacco (ungherese, allora) era come abbiamo visto di 7 km. La stazione che fungeva da capolinea a Bratislava era su piazza Štúr – in realtà spostata sulla riva del fiume perché l’edificio della stazione non arrivassero a “disturbare la dignità della piazza”, allora dominata da una grande statua di Maria Teresa.

Dopo varie vicissitudini nel corso degli anni, tra cui la chiusura per alcuni mesi della linea alla fine della Grande Guerra, la sospensione del traffico durante l’occupazione tedesca nel 1938 e l’interruzione del servizio a seguito della distruzione della parte centrale del Ponte Vecchio (fatto saltare dai tedeschi in ritirata il 3 aprile 1945), dopo la Seconda Guerra mondiale la parte della ferrovia su territorio cecoslovacco fu abbandonata. Solo dopo il ritorno della democrazia, e l’indipendenza della Slovacchia, fu ricostruito il percorso da Kittsee fino a Petrzalka, dove è sorta una nuova stazione servita dai treni delle linee suburbane viennesi S-Bahn.

Solo ora, tuttavia, è ritornata attuale l’idea di un tram che colleghi la Città Vecchia con Petrzalka. Proprio pochi giorni fa, con l’inizio dello smontaggio del Ponte Vecchio che sarà completamente ricostruito sostituendo la vecchia struttura in metallo con una nuova dalla stessa forma, sono anche cominciati i lavori per stendere i binari del tram su piazza Šafárikovo in attesa di poter riprendere il servizio attraverso lo stesso ponte, che in futuro rimarrà chiuso al traffico automobilistico.

(La Redazione, Fonte bratislavskenoviny.sk, wikipedia.org)

Foto: fonte hobbyart.sk

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google