Apologia del fascismo; sarà la polizia a valutare in Slovacchia la gravità del reato

Il quotidiano Sme nell’edizione odierna (27 gennaio, Giornata della Memoria) fa il punto sui reati di apologia del fascismo in Slovacchia (in questo Paese si dovrebbe meglio dire apologia del nazismo). Chi fa il saluto nazista o tiene simili comportamenti facenti capo all’estremismo di destra, può appena ricevere una multa o un rimbrotto, scrive il giornale, dopo la recente misura approvata in Parlamento. La legislazione slovacca che disciplina la materia dà alla polizia la possibilità di valutare in autonomia se tali atti sono stati esercitati con l’intento di promuovere e diffondere il nazismo (cosa che è ritenuta reato) oppure no. Se si decide che il fatto non era intenzionale, si è punibili di multa fino a un massimo di 500 euro o di un ammonimento ufficiale da parte della polizia.

In polizia spiegano che la revisione della norma mira a punire chi in passato ha potuto cavarsela grazie alla decisione di un giudice benevolo, e ad evitare allo stesso tempo sanzioni eccessive nei casi che non sono poi così gravi, come il mostrare simboli nazisti in pubblico da parte, ad esempio, di adolescenti che vogliono semplicemente mettersi in mostra. La legge, secondo alcuni, è ambigua e potrebbe non essere un reale deterrente verso alcuni strati della società moderna. In caso di condanna, invece, sono previste pene tra 1e 5 anni di reclusione.

(Red)

Foto cjohnson/flickr

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google