Duemila giovani slovacchi occupati con il sistema di sussidio statale

Circa 2.000 giovani hanno ottenuto un posto di lavoro grazie al piano del governo che copre stipendi e contributi previdenziali e sanitari del nuovo personale per 12 mesi, leggiamo sull’edizione di mercoledì del quotidiano finanziario Hospodarske Noviny. Il sistema funziona tramite il rimborso alle aziende, per contratti a giovani fino a 29 anni, del trattamento di salario minimo. Il costo lordo globale coperto dallo Stato è per un massimo di 460 euro al mese. Ogni altro costo superiore a questa somma è a carico dell’azienda.

Il progetto intende ridurre la quota di disoccupazione giovanile del Paese, tra le più alte d’Europa, e dare una mano alle imprese in un momento di difficoltà dovuta all’influenza della lunga crisi economica.

I detrattori di questo sistema di contribuzione obiettano che le aziende possono facilmente licenziare il nuovo personale alla fine dei 12 mesi del programma di sostegno, e sarà solo una piccola parte delle imprese coinvolte che potrà mantenere gli occupati anche dopo.

Secondo il capo della Confederazione delle Associazione dei datori di lavoro, Rastislav Machunka, questa è soltanto una “misura di crisi”, per migliorare la situazione a lungo termine sono necessari altri provvedimenti, come ad esempio lavorare sul sistema scolastico del Paese.

(Red)

Foto ari-SteveRhodes/flickr

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google