Democrazia in Slovacchia peggiorata nel 2013 secondo IVO

Secondo l’indagine periodica IVO Barometer svolta dall’Istituto Affari Pubblici (IVO), la qualità della democrazia in Slovacchia è leggermente diminuita nel 2013. Il “barometro” della democrazia nel paese segna un punteggio di 2,9 punti, un risultato che risulta in calo di 0,1 punti rispetto all’anno precedente, e che è dovuto allo sviluppo dell’ultimo trimestre dell’anno con la perdita di 0,2 punti rispetto al terzo trimestre. Il punteggio è calcolato su una scala da 1 a 5 , con 1 che rappresenta lo stato ideale di democrazia.

Nella valutazione del 2013, gli analisti di IVO accennano al calo importante nel settore delle istituzioni democratiche e dello stato di diritto, area nella quale il punteggio è sceso dai 2,75 punti del primo trimestre ai 3,5 della fine dell’anno. Un risultato, dicono, dovuto all’impegno del partito dominante Smer-SD nel concentrare il potere nelle proprie mani. Nell’ultimo trimestre del 2013, poi, secondo il capo di IVO Grigorij Meseznikov, Smer avrebbe applicato con rigore un modello definito ‘tirannia della maggioranza’ che ha indebolito le funzioni di vigilanza del parlamento e limitato lo spazio all’azione dell’opposizione. Gli analisti dell’Istituto sottolineano anche un calo di democrazia nella tutela e rispetto dei diritti umani e delle minoranze (peggiorato da 3,0 a 3,2 punti). Invariate rispetto all’anno prima le altre due aree dell’analisi, la legislazione e l’indipendenza dei media.

(Fonte Tasr)

Foto propagandatimes@flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.