L’ex arcivescovo Bezak riabilitato da Papa Francesco? Per il momento solo voci infondate

Secondo una serie di voci uscite sui media nei giorni scorsi, ma tutte da confermare, il caso dell’ex arcivescovo di Trnava Robert Bezak potrebbe essere oggetto di una revisione da parte del Vaticano. Il prelato fu costretto a dimettersi dal suo incarico nell’estate del 2012 in circostanze non chiare, in seguito a una visita apostolica ordinata dalla Santa Sede presso la sua arcidiocesi che avrebbe riscontrato una serie di pecche non in linea con gli insegnamenti della Chiesa.

Recentemente in Austria si sono sentite voci di una messa in discussione della deposizione di Bezak, fatta con la firma di Papa Benedetto XVI, e si è sentito che Papa Francesco avrebbe messo le mani sul fascicolo per incontrare Bezak e forse riabilitarlo. L’informazione si è tuttavia è rivelata infondata.

A una conferenza stampa alcuni giorni fa in Austria l’ex vice cancelliere austriaco Erhard Busek e il teologo Paul Zulehner avevano detto che la rimozione di Bezak era stata una cattiva mossa, e i due hanno chiesto la sua riabilitazione, secondo quanto ha scritto Sme. Zulehner avrebbe anche citato l’ex politico cristiano-democratico Frantisek Miklosko, il quale avrebbe sostenuto che la riabilitazione di Bezak da parte della Santa Sede era una questione di settimane.

Secondo il quotidiano di lingua ungherese Új Szo, Bezak avrebbe incontrato il cardinale canadese Marc Ouellet, che è prefetto della Congregazione per i Vescovi, dopo il suo arrivo a Bussolengo, in provincia di Verona, dove si trova da alcune settimane. Il giornale afferma però che il loro incontro non dovrebbe avere influenza sullo stato di avanzamento della causa del sacerdote slovacco, e il cardinale avrebbe raccomodato all’ex vescovo di tenere un profilo basso in questi mesi. Secondo Miklosko, tuttavia, il segretario personale di Oullet gli avrebbe riferito che il cardinale avrebbe detto che “anche il Vaticano può commettere errori”, scrive il sito dobrenoviny.sk.

Bezak si trova a Bussolengo, dove l’ordine dei redentorista ha in gestione il monastero del Santuario della Madonna del Perpetuo Soccorso. Qui Bezak non vede nessuno e segue i ritmi della vita monastica. Prima di partire dalla Slovacchia aveva chiesto a media e fedeli di non cercarlo. Una giornalista di Verona che con la quale siamo in contatto ci ha detto che al monastero negano che Bezak sia con loro. Recentemente Bezak è stato il soggetto di due libri-intervista, dove potrebbero essere emersi elementi “nuovi”, o perlomeno elementi rivalutati in un ottica diversa da parte degli uomini della Chiesa cattolica, che potrebbero aver determinato le voci e forse l’eventualità di una revisione del suo caso presso la Santa Sede.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google