Incidenti stradali al minimo storico nel 2013 in Slovacchia

Secondo le statistiche sulla sicurezza stradale in Slovacchia il 2013 è l’anno con il numero più basso di incidenti stradali mai registrato. Nell’anno appena concluso ci sono stati 223 morti, 73 in meno rispetto al 2012. La regione di Zilina è quella che ha riportato il maggior numero di decessi, 40, mentre nella regione di Bratislava ci sono state “solo” 15 vittime. Ben 64 dei morti erano pedoni, e altri 17 ciclisti.

In calo anche, seppure moderatamente, il numero di incidenti stradali denunciati, che nel 2013 erano 13.570, 375 in meno dell’anno prima, e il numero di feriti, scesi di 78 quelli gravi e di 86 i contusi con ferite lievi.

Secondo il Ministro degli Interni, Robert Kalinak, sono diversi i motivi per questo sviluppo positivo nella mortalità sulle strade: la modifica della legge sulla circolazione stradale, in vigore dal 2009, è la prima spiegazione, ma va lodato a suo parere anche il lavoro della polizia. Anche il capo del Corpo di Polizia Tibor Gaspar loda i suoi uomini, che sono spesso i primi ad arrivare sul sito di un incidente, e sono in grado di assistere i feriti prima dell’arrivo dei paramedici. Gli agenti di polizia hanno eseguito un maggior numero di operazioni in massa sulle strade, e spesso la loro posizione è ben segnalata, inducendo i conducenti a moderare la velocità e a guidare in modo più attento e prudente.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google