News del 22 Febbraio 2010

Istituzioni

Il Ministro Petrikova incontra domani il collega dell’Azerbaijan a Bratislava

Durante la visita di Stato di quattro giorni a Bratislava, il Ministro della Giustizia della Repubblica dell’Azerbaijan incontra domani a Bratislava la collega Viera Petrikova. All’ordine del giorno l’estremismo internazionale ed il suo trattamento nell’ordinamento giudiziario in Slovacchia. Il Ministro dell’Azerbaijan inconterà anche il Presidente della Corte Costituzionale,  rappresentanti dell’Ufficio Generale della Procura della Repubblica, della Corte Suprema, della Corte di Giustizia.

(La Redazione)

Il Premier Robert Fico visita domani il Ministero della Sanità

Continua il giro di colloqui del Premier Robert Fico nei Ministeri. Ad oggetto la verifica del compimento degli impegni programmatici assunti dal Governo nel 2006 con qaunto effettivamente compiuto dai singoli responsabili dei dicasteri. Domani, alle 10.30, appuntamento al Ministero della Sanità con incontro privato con il Ministro Richard Rasi. Verranno anche gettate le basi per quanto da compiere nel prossimo futuro, l’allocazione ottimale delle risorse ed il ruolo della sanità nella vita pubblica.

(La Redazione)

Anche il Presidente Gasparovic a Vancouver per tifare Slovacchia

Trasferta a Vancouver per il Presidente della Slovacchia Ivan Gasparovic. Invitato dal Comitato Olimpico Internazionale, e dal Comitato Nazionale Slovacco, il Presidente ha accettato di portare il proprio appoggio agli atleti della rappresentanza Olimpica. Rientro previsto per il prossimo primo di Marzo.

(Fonte Tasr)

Pieno appoggio per quanto fatto da Marek Madaric

E‘ stato ed è uno dei Ministri di cui si è più parlato. E non solo positivamente, in questi anni. Ma ha ricevuto oggi dal Premier Fico importanti attestazioni di stima, merito, e capacità. Parliamo del Ministro della Cultura, Marek Madaric. Firmatario della Legge sulla Stampa e della legge sulla Lingua che hanno riempito le prime pagine dei media e non solo. E‘ stato un appoggio oltre il dovere istituzionale, o almeno così è a noi apparso. Non solo parole di rito e circostanza ma un appoggio profondo, che ha senza dubbio rincuorato il Ministro, spesso fatto oggetto di attacchi anche personali. Il Premier ha poi sottolineato l’importanza di fare del Turismo una delle priorità del prossimo quadriennio, con lo „spostamento“ delle attribuzioni di controllo dal Ministero dell’Economia a quello della Cultura.

(Fonte Tasr, commento Redazione)

Politica interna

Conferenza Programmatica di EDS a Poprad

Il 21 Febbraio 2010 ha avuto luogo a Poprad la prima Conferenza Programmatica di EDS, Partito Democratico Europeo. L’obiettivo della conferenza, alla quale hanno partecipato i fondatori delle strutture regionali slovacche, era quello di definire i principali obiettivi che saranno le fondamenta e la politica del  partito così come i principali argomenti elettorali per le imminenti elezioni parlamentari del prossimo 12 Giugno. I partecipanti alla conferenza hanno concordato i seguenti punti principali che sottoporranno agli elettori:
1.    Giustizia e sicurezza
2.    Chiarezza e trasparenza
3.    Riforma della pubblica amministrazione
4.    Promozione dei liberi professionisti e delle piccole e medie imprese
5.    Famiglia
6.    Riforma del settore agricolo e sviluppo dell’ agriturismo
Sono stati inoltre concordati gli argomenti a sostegno della campagna elettorale:
1.    Educazione, scienza ed istruzione – sostegno per i giovani ed ingresso nel mercato del lavoro dopo la laurea
2.    Introduzione e utilizzo degli standard e dei benefici europeei, uso efficace e mirato dei fondi UE in Slovacchia.

E’ stato inoltre fissato il termine di convocazione dell’ Assemblea Costitutiva EDS per il 27 Febbraio 2010 a Trnava con questo programma:
1.    Approvazione dello Statuto, struttura ed obiettivi programmatici della EDS per il prossimo periodo
2. Discussione del comportamento di EDS per le elezioni parlamentari 2010, compresa la definizione del profilo del candidato EDS
3. Discussione delle possibilità di collaborazione con altre entità politiche o con parte della loro struttura a livello di cooperazione regionale per le elezioni parlamentari, come pure per le elezioni locali

(Fonte www.eds-sk.sk)

Imprese

Tatra Banka mantiene la leadership tra gli istituti bancari operanti nel factoring

Dai dati pubblicati dall’Associazione delle Società di Factoring relativi al 2009, Tatra Banka risulta il maggior operatore nel settore della cessione dei crediti. „La Slovacchia non ha, ancora, pienamente utilizzato lo strumento del factoring –pro soluto o pro solvendo- alla stregua di quanto normalmente fatto negli altri Paesi Ue; con una percentuale del solo 2 percento della massa dei crediti ceduto da parte delle imprese, contro un normale  6 percento“. Questo il commento di Lubor Prochazka, direttore del Factoring per Tatra Banka. Tra i dati più significativio del mercato slovacco: 269 milioni di Euro sono stati, nello scorso 2009, i crediti ceduti; la massa è stata divisa in circa due parti uguali da crediti da clienti nazionali e crediti da clienti estero; la cessione pro-solvendo è salita dal 9 al 16 percento; circa la metà dei finanziamenti sono stati chiesti come fonte di liquidità dalle grandi aziende.

(Fonte Tatra Banka)

Importante riconoscimento della Ue all’UniCredit

UniCredit si è aggiudicata, una di solo quattro istituti bancari in Europa, mandato ad amministrare i pagamenti Sepa per conto della Commissione Europea. Il prestigioso affidamento è infatti un ulteriore esplicito riconoscimento della validità della oramai più che capillare presenza della rete di sportelli UniCredit. Il Gruppo Italiano è infatti operante in 22 Paesi Europei, con Uffici di rappresentanza in altri 27; per un totale di circa 10.000 sportelli ed oltre 166.000 dipendenti alla fine del terzo trimestre 2009. Più in particolare, UniCredit è market leader nell’are Cee con oltre 4.000 tra sportelli e spazi „outlet“.

(La Redazione)

Non facile l’inizio dell’anno per l’aeroporto di Bratislava

Altra contrazione registrata dall’aeroporto di Bratislava che, nel Gennaio 2010, ha fatto registrare con un flusso di 91.321 passeggeri una contrazione del 10 percento rispetto ai dati del mese di Gennaio 2009. Minore la diminuzione del flusso con l’estero –sceso del 7 percento- molto più significativa la diminuzione del flusso nazionale –con gli aeroporti di Kosice e Poprad- che hanno registrato un meno 69 percento. Ma qui le motivazioni vanno probabilmente trovate nel miglioramento della rete autostradale ed in una politica tariffaria non conveniente, praticata dalle compagnie aeree.  Sempre in controtendenza, invece, la movimentazione merci, salita nello stesso periodo del 67 percento.  Da sottolineare, peraltro, come il totale di decolli ed arrivi sia salito del 4 percento, creandosi quindi le ipotesi di un veloce recupero del totale dei passeggeri, non appena la crisi del settore sarà terminata ed il fattore di carico degli aerei aumentato. Per quanto attiene alle singole compagnie, RyanAir rimane il leader assoluto, seguito da Vip Wings/Danube Wings e da Air Slovakia. Londra la meta più gettonata con 20.864 passeggeri, seguita da Milano Bergamo con 7.691 e da Dublino con 5.396. Il 2010 si presenta comunque positivo, grazie al rientro della decisione di Aeroflot di sospendere i collegamenti con e da Mosca; dall’inizio dei collegamenti con Varsavia del vettore nazionale Polacco Lot; dai prossimi incrementi dei collegamenti RyanAir con Londra-Luton, Palma di Maiorca e Bari.

(Fonte Aeroporto Bratislava, Angelo Scandurra)

Economia

Analisi settimanale UniCredit Bank

Buone notizie nell’ultima analisi settimanale ricevuta dall’Ufficio Studi di UniCredit. Spicca la nuova, incoraggiante, revisione al rialzo della stima del Pil per il 2010. Più 2,8 –da un precedente 1 percento- secondo il Ministero delle Finanze; più 3,1 percento secondo il modello econometrico di UniCredit. Questa ultima indicazione, da parte del team di Jan Toth, tiene conto dei dati sul Pil del quarto trimestre 2009 e della possibilità di implementazione offerta dai progetti PPP che riguardano essenzialmente le autostrade in Slovacchia. Certamente, la crisi del 2009 ha costretto –radicalmente- a rivedere le originarie stime di crescita dell’economia e, nonostante il 2010 si presenti molto più “roseo” di certo non ritorneremo ai livelli “pre-crisi” ipotizzati. Almeno nel breve periodo. Ma la ciclicità ed anche la rimodulazione dei sistemi industriali sono variabili endogene ai modelli di sviluppo economici; quello che a nostro avviso è importante sottolineare è la capacità “di reazione comparata” di un Paese rispetto agli altri. Nel fronteggiare le crisi e nel saper ripartire dalle stesse. E, spostando l’analisi su questo fronte, la Slovacchia sembra possa essere molto più oggetto di gelosie che non di scherno. Pur nella perfettibilità e relatività delle diverse cure, la tanto paventata dipendenza da pochi troppo concentrati settori di produzione –automotive in testa- non si è rilevata che un pregiudizio. Non brillante, invece,  l’andamento della disoccupazione. Anche se l’aumento del tasso –dal 12,7 al 12,9- fatto registrare dall’Ufficio del Lavoro a seguito della pubblicazione dei dati di Gennaio 2010 deve essere letto, tenuto conto degli aggiustamenti statistici stagionali come un “invariato” rispetto al Dicembre 2009. Di fatto il mercato del lavoro non è peggiorato negli ultimi due mesi. Anche se il picco “negativo” potrebbe essere toccato intorno a Giugno 2010 con un circa 13,5 percento.  Su questa variabile dovranno quindi, lo sottolineiamo ancora, essere concentrati gli sforzi della politica economica in un’ottica di considerare il mercato del lavoro non solo come un “indicatore” ma come l’espressione della forza più pulsante di tutta l’economia di una nazione; fatta di persone e quindi di aspettative, esigenze, necessità, drammi. Variabile sociale prima ancora che economica. E quindi trattata con diversi strumenti di analisi.

(Fonte UniCredit, commento Redazione)

Cronaca

Tre feriti in un’esplosione nell’impianto chimico della Novacke Chemicke Zavody

Nella mattinata di Lunedi un incidente di cause ed entità ancora sconosciute ha avuto luogo all’interno dell’impianto chimico della Novacke Chemicke Zavody, nella città di Novaky –Regione di Trencin-. E‘ stato il sindaco stesso di Novaky, Dusan Simka, ad avvisare la Tasr di quanto riportato. Per ora, comunque, sembra si tratti solo di tre feriti, già trasportati in ospedale. E, data la natura e la pericolosità dell’impianto, è importante sottolineare che non sono emerse ipotesi di rilascio di sostanze tossiche all’esterno della linea di produzione. Nell’edizione di domani daremo, ovviamente, maggiori dettagli sull’accaduto.

(Fonte Tasr)

Eurovea anticipa alcuni brand presenti nel nuovo, lussuoso, shopping centre

Importanti nuovi nomi, sinora assenti da Bratislava e dal mercato slovacco, saranno presenti nel nuovo centro commerciale che aprirà nel complesso Eurovea alla fine di Marzo. Debenhams, Koton, Peny Black per citarne solo tre. Questo sembra essere uno degli elementi distintivi del marketing della Ballymore Properties. Attrarre con „prime assolute“ quella fascia di clientela con alta propensione e capacità alla spesa che sinora deve recarsi nella vicina Vienna od anche in Italia per trovare i capi più corrispondenti al proprio gusto. Di certo, l’apertura della „Pribina Gallery“ altererà il „quasi monopolio“ di AuPark, e, ne siamo certi, questo andrà a vantaggio del consumatore.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google