News del 24 Febbraio 2010

Istituzioni

La Slovacchia in favore di una  Ue sempre più larga

Croazia e Macedonia; ma anche Islanda, Montenegro ed Albania. Sono i cinque Stati su cui maggiormente la Slovacchia spingerà per facilitarne il cammino negoziale verso l’ingresso all’Ue. Questo si evidenzia dalle linee programmatiche esposte dal Ministero degli Esteri per i prossimi tre semestri di Presidenza Ue di Spagna, Belgio, Ungheria. Una Ue allargata è una Ue più stabile, più economicamente forte e politicamente coesa. Con riferimento alle possibilità offerte dagli Eurofondi, il Ministero ritiene che possano significativamente contribuire a diminuire le disparità regionali in termini di reddito pro-capite; disoccupazione; infrastrutture ed incentivare la ricerca e l’innovazione. Per quanto riguarda la politica sul clima e l‘ambiente, la Slovacchia promuoverà ambiziosi piani e si porrà importanti obbiettivi, anche in termini di riduzione delle emissioni; ma non a discapito della competitività del sistema industriale interno od Europeo. In questo ambito si definisce la priorità dell’utilizzo dell’energia nucleare, come una delle fonti di produzione più importanti verso una nuova fase di utilizzo di energie a basso contenuto di carbone.

(Fonte Tasr)

La Slovacchia solidale con la pressione dei clandestini verso il Sud d‘Europa

La Slovacchia è solidale con l’enorme pressione subita quotidianamente dai Paesi Ue che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, e lo vuole concretamente dimostrare. Per questo, nel corso di questo anno, il Paese ospiterà dieci immigrati clandestini, sbarcati a Malta, che hanno chiesto il riconoscimento dello status di „asilo politico“ alle autorità dell’isola. E‘ stata Lucia Gajarova, del dipartimento comunicazioni del Ministero degli Interni a dare la notizia. Al momento sono già iniziati gli incontri tra le autorità Slovacche e quelle Maltesi per predisporre il piano. Malta ha avuto, lo scorso anno, quasi 2.000 richieste di asilo che sono rientrate nei criteri stabiliti dall’Alto Commissariato per i rifugiati delle Nazioni Unite. Le richieste sono principalmente dall’Africa e dall’Asia. La disponibilità mostrata dalla Slovacchia è parte di un progetto pilota dell‘Unione Europea che si propone di spalmare con equità il numero degli immigrati tra i diversi Paesi membri.

(Fonte Tasr)

Imprese

Ottimo andamento per la Decodom

Il più grande produttore di arredamenti Slovacco, la Decodom di Topolcany, ha aumentato del 2 percento il proprio giro di affari nello scorso 2009, portandolo a 58 milioni di Euro. Nel biennio 2010-2011 la Decodom conta di investire in nuovi macchinari circa 13 milioni di Euro e di aumentare di 50 effettivi il proprio organico, attualmente di circa 1.000 maestranze. Contemporaneamente, la Decodom intende rafforzare il numero dei propri punti vendita diretti in Slovacchia, attualmente pari a dieci, aprendo anche nell’Est del Paese ed esattamente in Michalovce, Presov e Kosice.

(La Redazione)

Economia

Verrà rimodulato il mix di fonti di energia alternative

In un’audizione di ieri, di fronte al comitato parlamentare per le politiche economiche il Ministro dell’Economia Lubomir Jahnatek ha dichiarato che dovrà essere ripensato il mix di fonti energetiche alternative per evitare destabilizzazioni sulla rete di distribuzione. Questo non vuol dire, secondo il Ministro, il blocco dell’ingresso sul mercato di queste fonti, ma solo un ripensamento ed un contenimento della percentuale di loro produzione sul totale. Per il Ministro „l’errore“ è stato quello, da parte del Ministero, di non aver saputo prevedere l’enorme interesse che le fonti di energia alternativa avrebbero destato nei produttori, creandosi adesso le condizioni per un riesame delle effettive necessità della rete.

(Fonte Tasr)

Meglio del previsto l’economia nel 2009. Parola di Nbs.

Il rally condotto dal Pil della Slovacchia nell’ultimo trimestre 2009 non solo ha sorpreso tutti gli analisti, ma ha “costretto” a ridisegnare le stime per il corrente 2010 ed i consuntivi per l’anno appena trascorso. L’ultimo trimestre ha infatti mostrato una contrazione anno su anno del 2,7 percento, corrispondente però ad un incremento rispetto al trimestre precedente del 2 percento. Il 2009 si chiude, di conseguenza, con il Pil a meno 4,7 percento; in miglioramento rispetto al meno 4,9 percento previsto dalla banca centrale in Dicembre ed al meno 4,8 percento stimato dal Ministero. Attualmente, con riguardo al 2010, la previsione del Ministero delle Finanze è di una crescita del 2,8 percento; più ottimistico il modello della Banca Nazionale che prevede un più 3,1 percento.

(Fonte Tasr)

Sale la spesa media per cure mediche

Negli ultimi quattro anni la spesa media, per abitante e per anno, per cure mediche è salito significativamente passando dai 123 Euro del 2005 ai 215 Euro del 2009. Il dato è stato tratto da uno studio compiuto dal Ministero delle Finanze. Non è d’accordo invece il Ministro della Sanità Richard Rasi che ne “contesta” alcuni addendi.

(La Redazione)

Cronaca politica

Il Premier giudica negativamente la Commissione Afffari Costituzionali

Il Premier Robert Fico ha espresso ieri un giudizio estremamente critico nei confronti della Commissione Affari Costituzionali e della leader dello Sdku Lucia Žitňanská che non hanno appoggiato i necessari cambiamenti alla Costituzione, senza i quali, secondo il Premier, sarà molto probabilmente rigettata la proposta di far passare la legge denominata “sulle origini delle proprietà e ricchezze”. Quanto accaduto, secondo il Premier, mostra l’atteggiamento contraddittorio dello Sdku nei confronti della legge stessa e della apparente volontà di moralizzare il Paese, senza peraltro dotare gli organismi di controllo di quegli strumenti indispensabili per effettuare alcuna azione.

(La Redazione)

Cronaca interna

Pacifica e senza incidenti la dimostrazione a Komarno per la lingua Ungherese

Si è svolta pacificamente e senza incidenti la manifestazione di ieri pomeriggio a Komarno, in favore dell’utilizzo della „lingua madre Ungherese“ da parte di studenti della locale Università Janos Selye. I circa 200 manifestanti, che hanno evidenziato la caratteristica apolitica del loro atto e la ricerca di larghi consensi in favore di chi ha a cuore la difesa delle minoranze, sono stati peraltro „controllati“ da una ventina di poliziotti e funzionari della polizia urbana. Tamas Meri, uno dei due organizzatori della manifestazione, ha dichiarato come sia importante studiare e comprendere la lingua Slovacca; ma che è altrettanto importante preservare la conoscenza e le testimonianze della lingua madre. Aggiungendo che, se la maggioranza si sente „in pericolo“ per la sopravvivenza della propria lingua, altrettanto può essere sentito dalla minoranza.

(Fonte Tasr)

Cronaca dall’estero

La Slovacchia si promuove in Nuova Zelanda

Importante partecipazione ad Auckland, Nuova Zelanda, della Slovacchia, nel quadro della Conferenza per gli investimenti e le opportunità di business che si è tenuta tra i Paesi aderenti alla Ue e la stessa Nuova Zelanda. Di fronte ad oltre 100 imprenditori Dusan Horniak, advisor per il mercato australe del Ministero dell’Economia ed il console onorario Peter Kiely hanno presentato la realtà del tessuto produttivo della Slovacchia, sottolineando le opportunità offerte per la realizzazione di case prefabbricate; lavorazione del legno e settore dei servizi. Per Mauro Petriccione, Direttore in seno alla Direzione Generale del Commercio presso la  Commissione Europea è soprattutto la piccola medio impresa Slovacca a poter fruire dei più ampi spazi di crescita, a condizione di affinare le proprie strategie di marketing e di informatica. Peter Hamilton, responsabile esecutivo presso il Minister del Commercio della Nuova Zelanda ha enfatizzato le importanti possibilità di crescita nell’interscambio commerciale tra i due Paesi, soprattutto per gli esportatori Slovacchi di prodotti finiti, in quanto la Nuova Zelanda ne importa una gran percentuale del proprio fabbisogno.

(Fonte Tasr)

Cronaca

Concorso Scania per i giovani autisti YETD 2010

Tenta la fortuna! Diventa il migliore autista e vinci una nuova motrice Scania Serie R. Possono partecipare al concorso tutti gli autisti con meno di 35 anni (nati nel 1975 e più giovani), camionisti di trattori di qualsiasi marca. L’iscrizione è facilmente compilabile on-line, attraverso il sito www.scania.sk . Il modulo è disponibile in forma cartacea nelle riviste Kilometer e Transport n. 2 e n. 3; Trucker n. 3 e n. 4.; dai concessionari Scania e nei centri Česmad.

(Luciano Rossi)

L’intervista esclusiva

Buongiorno Slovacchia incontra Jolana Laznibatova

Jolana Laznibatova non è un personaggio da prima pagina, ma lo dovrebbe essere. Donna di grande capacità, volontà e concretezza, è la preside della “Škola pre Mimoriadve Nadané Deti A. Gymnázium”; istituto slovacco che si occupa della formazione e dell’insegnamento ai ragazzi con elevato quoziente intellettivo e capacità dai 6 ai 18 anni. La siamo andati a trovare nella scuola di Teplická, 7 in Bratislava. E’ stata una bella esperienza che, siamo certi, susciterà domani  il Vostro più elevato interesse.

(Ettore Bellucci)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google