News dell’1 Aprile 2010

Il Punto.

Buongiorno Slovacchia, con oggi, dà appuntamento ai propri Lettori il prossimo Martedi 6 Aprile, al termine delle festività di Pasqua. A tutti coloro che ci seguono quotidianamentente un caloroso augurio di serenità da tutta la nostra Redazione.

Ultima ora

Incidente ferroviario con feriti e morti a Spisska Nova Ves

Secondo un primo lancio dell’Agenzia Tasr di pochi minuti fa, almeno 3 morti e 10 feriti –di cui uno grave- in una grave collisione ferroviaria presso la stazione di Spisska Nova Ves -Regione di Kosice-. Secondo una prima ricostruzione dei vigili del fuoco accorsi sul posto un treno ha investito, sopraggiungendo ad elevata velocità un altro treno passeggeri, fermo in stazione, comportando il deragliamento di una carrozza.

(Fonte Tasr)

Istituzioni

Gasparovic in Kyrgyzstan

La visita di Stato, che il Presidente Gasparovic ha iniziato ieri, accompagnato da un importante numero di uomini d’affari Slovacchi, nella seconda ex-Repubblica dell’Urss, il Kyrgyzstan, ha come obbiettivo prioritario la possibilità di favorire spazi di cooperazione economica tra la Ue e gli Stati dell’Asia Centrale. Secondo Kurmanbek Bakiyev, Presidente della piccola Repubblica –più o meno delle stesse dimensioni della Slovacchia – sono possibili sinergie economiche nel tessile, in agricoltura, nelle industrie farmaceutica e della lavorazione del cuoio. Per Gasparovic è importante per la Slovacchia e la Ue partecipare al miglioramento infrastrutturale del Paese ed al miglioramento delle tecnologie utilizzate nella lavorazione della plastica e degli armamenti.

(Fonte Tasr)

Fico auspica di sconfiggere corruzione e clientelismo

Durante un incontro con le imprese associate alla Camera di Commercio Franco-Slovacca, il Premier Fico ha ammesso che corruzione e clientelismo sono prassi  radicate da molto tempo in Slovacchia, ma di quanto non sia costruttivo andare ad effettuare paragoni del loro trend al passare dei Governi. Fico ha ricordato che il proprio partito, lo Smer-Sd, nel 2006 non è riuscito a far appoggiare dagli altri partiti della coalizione il progetto di creare una procura centrale, che avrebbe senza dubbio contrastato con maggiore efficacia il fenomeno, e permesso delle notevoli economie di spesa. Ma „questo sarà senza dubbio un elemento da presentare sul tavolo dei negoziati come impegno prioritario per il prossimo Governo“. Ancora, il Premier ha anticipato che il prossimo 6 Aprile, in occasione dell’assemblea generale dello Smer-Sd, saranno presentate due importanti ipotesi di riforma del sistema giudiziario.

(Fonte Tasr)

La Slovacchia è tra i pochi Paesi virtuosi

La Slovacchia, secondo il report ufficializzato dal Ministero degli Esteri, è tra le Nazioni più „virtuose“ quanto al puntuale pagamento delle quote di partecipazione ai vari organismi ed enti internazionali di cui fa parte. Rispettivamente, nell’ultimo biennio, sono state versate come quote annue: 25,7 milioni di Euro per il 2008 e 19,8 milioni di Euro per il 2009. Le quote si riferiscono a circa 90 diverse associazioni, organismi internazionali, programmi, fondi, convenzioni e conferenze tra le quali la Nato, il Cern, l’Onu, il Consiglio d’Europa, il Fondo Internazionale di Visegrad, l’Eumetsat –Organizzazione Europea per l’utilizzo dei satelliti meteorologici- sono le più costose. Solo in due casi, per un totale di circa 157,000 Euro, la Slovacchia non ha ancora regolarizzato i propri impegni. Più esattamente, per la quota parte della ristrutturazione della sede dell’Osce a Parigi e per quella della nuova sede della Nato a Bruxelles.

(Fonte Tasr)

Economia

La Slovacchia chiude il 2009 con molte più luci che ombre

L’analisi dei dati fornitici oggi dal Ministero delle Finanze evidenzia, a nostro avviso, una più che importante tenuta del sistema industriale Slovacco. I mercati finanziari, sui cui tavoli sono cadute alcune delle più “gloriose” istituzioni e banche d’affari internazionalmente conosciute, registrano ad esempio un significativo elemento. Il differenziale tra il tasso di rendimento a 10 anni dei titoli rappresentativi del debito pubblico della Slovacchia rispetto a quelli della Germania si sono ridotti, nel corso del 2009, del 37,50 percento, passando da un 1,6 percento di Gennaio ad un 1 percento di Dicembre. Il calo è poi ulteriormente proseguito segnando un importante 0,9 percento a Gennaio 2010. Segnale chiaro che la speculazione non vuole colpire la Slovacchia, a riprova di tutti i feedback positivi che le maggiori Agenzie di rating internazionale hanno attribuito al Paese. Dati positivi anche dal mercato dell’auto; in Ue per l’ottavo mese consecutivo è in rialzo la percentuale di immatricolazioni rispetto all’anno precedente. Questo dato, che è estremamente importante tenuto conto che la Slovacchia è, all’interno dell’Ue stessa il maggior produttore di autovetture per numero di abitanti, ha sicurarmente concorso a far riportare in positivo le vendite anche in Slovacchia. Dove, a Gennaio 2010, per il primo mese dopo l’ultimo quadrimestre “in rosso” l’indice ha segnato un incoraggiante segno positivo dello 0,3 percento. Segnaliamo infine, anche perchè la notizia non ha trovato particolare risonanza, l’avvenuta decisione del sistema bancario di ri-elevare la percentuale massima finanziabile sui mutui ipotecari dal 90 al 100 percento del valore periziato. Tale decisione è un chiaro segnale che la discesa dei corsi degli immobili, secondo i “prestatori” di denaro è terminata, creandosi le basi adesso per operazioni a minor rischio. Alcuni istituti, Tatra Banka in testa, hanno posto nuovamente sul mercato i “mutui americani”, dove la garanzia è solo rappresentata dall’ipoteca e non dal reddito dimostrabile dal richiedente.

(La Redazione)

Imprese

Prestigioso riconoscimento per la Tatra Banka

Il prestigioso magazine Global Finance ha decretato, per la nona volta  Tatra Banka  migliore istituto di credito in Slovacchia. Mentre Raiffeisen Zentralbank Austria AG (RZB) e Raiffeisen International Bank-Holding AG sono state riconosciute quali miglior banca nell’area Cee. Tra i più importanti criteri in base ai quali sono state “stilate” le due classifiche: crescita degli assets; capacità di produrre utili; relazioni strategiche; attenzione e cura verso la clientela; competitività nei prezzi dei servizi offerti; innovazione di prodotto. L’importante riconoscimento dato al Gruppo Reiffeisen –che si è aggiudicato lo stesso per la quarta volta consecutiva e per la sesta negli ultimi sette anni- è stato esteso, localmente, anche alle reti presenti oltre che in Slovacchia in Serbia, Bosnia, Kosovo. In particolare, sono state apprezzate le ultime sifgnificative innovazioni introdotte sul mercato Slovacco dalla Tatra nel 2009; quali quelle dell’abolizione delle commissioni di ingresso nel fondo di investimento TB ed il nuovo pacchetto a favore della clientela “Tatra PersonalTB”.

(La Redazione )

Volksbank Slovacchia crede nelle piccole medie imprese

Nello scorso 2009 l’istituto ha visto un incremento nella erogazione di mutui e finanziamenti  a commercianti ed imprenditori in ragione superiore al 23 percento. Nonostante le difficoltà registrate dal mercato del credito la banca ha quindi operato con vigore in favore di uno dei target di riferimento più importanti: la clientela business. Per quanto attiene al settore dei mutui ipotecari l’aumento delle attività registrate è stato superiore al 16 percento, portando Volksbank ad occupare una quota del 4,15 percento totale del mercato. Parallelamente, la banca ha ridotto di circa il 7 percento i propri costi operativi, disimpegnandosi da sei aree di attività non primarie o che non portavano ad utili. Questa riallocazione di operatività ha provocato significativi interventi finanziari che hanno contribuito alla chiusura del bilancio 2009 con una perdita di esercizio di poco oltre 8 milioni di Euro, ma di cui si attendono sin dal corrente 2010 risultati più che positivi.  Tra gli altri fattori che hanno concorso alla perdita finanziaria dello scorso 2009 i margini commerciali molto più ridotti, dovuti all’introduzione dell’Euro e quindi ai minori volumi di commissioni da operazioni bancarie; la discesa dei tassi d’interesse; l’aumento degli incagli dovuti dalle peggiori condizioni del mercato del lavoro e quindi dalla impossibilità per molti clienti di far fronte con regolarità agli impegni assunti.

(Fonte Volksbank Slovacchia)

Il Governo firma il primo PPP

Un memorandum siglato tra il Ministero dei Trasporti e la società Slovenske Dialnice (Autostrade della Slovacchia) ha dato il via al primo pacchetto PPP che permetterà la realizzazione di molte nuove tratte dell’autostrada D1. Il memorandum dà il via alla fase operativa, riportando date, scadenze, tempistica dei lavori. L’opera è stata finanziata da EuroFondi e, in parte, da un consorzio di istituti di credito. Adesso, secondo il Ministro dei Trasporti, dovrebbe arrivare entro il prossimo 30 Aprile il via libera definitivo da Bruxelles, relativo all’indicazione esatta dei capitoli di spesa a cui attingere per l’utilizzo degli EuroFondi. Le prime tratte interessate dai lavori saranno: Dubna Skala–Ivachnova, Janovce–Jablonov e  Fricovce–Svinia.

(Fonte Tasr)

Cronaca interna

La Tokajska diventa Tokaj

Verrà „rinominata area vitivinicola del Tokaj“; la decisione è stata presa, in accordo ad un emendamento alla legge quadro che regolamenta la viti-vinicultura Slovacca dal Governo nella riunione del Consiglio dei Ministri di Mercoledi. Soddisfazione espressa dal Ministro dell’Agricoltura, per l’armonizzazione della nuova denominazione con la storia della Slovacchia, le tradizioni locali, la precedente legislazione e le norme sull’etichettatura.

(Fonte Tasr)

Continua la saga di Interblue

Nuovo capitolo nella interminabile saga di Interblue. Arriva adesso una nuova, disarmante, offerta da parte della Interblue Group Europe, società che „avrebbe“ –ma il Governo non la pensa così- rilevato il contratto per l’acquisto delle quote da parte dell’originaria, acquirente, Interblue. Secondo quanto riportato dalla Tasr, che cita un articolo di oggi del quotidiano Hospodarske Noviny, il Ministro dell’Ambiente Jozef Medved avrebbe ricevuto una proposta di riconsegna dei diritti contro restituzione della somma versata. La ricezione della proposta è stata confermata da Jana Kaplanova, portavoce del Ministero, la quale ha però aggiunto che, allo stato attuale, il Ministero non riconosce il diritto della Interble Group Europe quale legittimo intestatario del contratto. Circa il fatto che le quote siano state „ricedute“ a quattro società Giapponesi, secondo Rastislav Bilas, ex project manager di Interblue Group, questo non crea particolari problemi perchè da queste ultime non ancora utilizzate.

(Fonte Tasr)

Fico si augura che proseguirà la ristrutturazione del Castello

Durante una visita di ieri, il Premier Fico ha auspicato che il prossimo Governo non interrompa la destinazione di fondi indispensabili per continuare la ristrutturazione del Castello di Bratislava. „Non sarebbe in alcun caso auspicabile“ ha aggiunto Fico „mettere un chiavistello arrugginito con la scritta chiuso per mancanza di fondi“, ipotizzando che almeno alcuni spazi dovrebbero –e potrebbero- essere disponibili per il pubblico a partire dall’estate prossima. L’ultima ricostruzione del Castello, tra gli anni  50 e 60, fu deliberata con gli antichi „clichés“ del regime comunista, in linea con la convinzione che il Castello fosse un luogo di rappresentanza. Adesso, invece, prevale nettamente la convinzione che sia il pubblico l’utilizzatore ed il fruitore principale dell’opera. Durante gli ultimi lavori sono state riportate alla luce nuove stanze, tra le quali alcune risalenti all’Impero Romano. I circa 47 milioni di Euro sinora spesi, tuttavia, non sono stati sufficenti ed occorrono nuovi fondi. Il Premier è stato accompagnato nella visita dal Presidente del Parlamento Slovacco, Pavol Paska. Fico ha, a questo proposito, elogiato pubblicamente Paska, grazie al cui personale impegno lo stato della ristrutturazione è in fase così avanzata.

(Fonte Tasr)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google