News del 20 Aprile 2010

Speciale vulcano

Riaperto nel pomeriggio di Lunedi lo spazio aereo della Slovacchia

Sembra, il caso di dirlo, esserci qualche “schiarita” sui cieli d’Europa. Ieri pomeriggio, alle 14,40, anche lo spazio aereo della Slovacchia “dell’Ovest” è stato riaperto, ed è almeno parzialmente ripresa l’attività aerea. La decisione, comunicata alla stampa da Dana Madunicka, portavoce dell’aeroporto di Bratislava, è conseguenza della perdita di concentrazione della polvere lavica dispersa nell’atmosfera, ed è valida per tutte le altitudini. A potere –insapettatamente-partire per primi sono stati i vacanzieri con destinazione Hurghada –Egitto- con un charter noleggiato dalla Travel Service; e successivamente i due voli di linea per Kosice –Danube Wings- e Praga –Czech Airlines-. Nulla da fare per gli altri voli in shedule. Purtroppo, anche oggi molte saranno le cancellazioni, con il vettore RyanAir che ha comunicato la ripresa della attività aera per Mercoledi alle 13,00. Anche nel resto di Europa la giornata di oggi sarà di “parziale” ripresa dell’attività aerea, ma con molti ”distinguo” ed incertezze, legate all’andamento dei venti tenuto conto che continua l’attività del vulcano Islandese.  L’Unione Europea non trova, a dire il vero, compattezza neanche in questa circostanza, divisa tra i sostenitori della bontà del modello “matematico” assoluto, che ha provocato questi cinque drammatici giorni di stop all’attività aerea e coloro che ritengono che debbano essere, ad esempio, istallati sugli aeromobili i rilevatori di cenere (ad oggi peraltro ancora costosi e molto poco utilizzati) e che si debba operare con cautela si, ma anche con molta maggiore flessibilità. Siamo entrati pochi minuti fa nei siti dei maggiori aeroporti Europei, ed abbiamo notato comportamenti ancora molto diversi, frutto a nostro avviso di mancanza di reale concertazione. Come, peraltro, vi è da segnalare in molti Paesi Ue una corsa indiscriminata alla ricerca di un improbabile biglietto ferroviario, con le stesse società di gestione delle ferrovie che lamentano una mancanza di coordinamento con le compagnie aeree.

(Redazione)

Politica

Sarà il partito leader, se necessario, a scegliere i partners di governo

E‘ sempre battagliero ed incisivo il Premier Robert Fico quando tratta temi di politica interna. E non fanno eccezioni le dichiarazioni odierne rilasciate alla stampa. Per il Premier è nell’interesse generale avere una chiara maggioranza, e se sarà necessario avere dei partners nella futura coalizione di Governo verranno scelti dopo il risultato delle urne. Il che lascia supporre come Fico ritenga possibile per lo Smer-Sd conquistare la maggioranza assoluta dei seggi, anche contando sul mancato raggiungimento della soglia minima del cinquepercento da parte di alcuni partiti definibili come „di opposizione“. Questo il motivo per il quale il Premier non vuole creare un manifesto elettorale comune e pre-elezioni, ma aspettare i risultati forte di un „maggior“ potere negoziale con gli attuali partiti di governo. Circa l’ipotesi di un „blocco“ dei cinque partiti definitesi già „anti-governativi“ Fico ne evidenzia la forte differenza di visione politica e di obiettivi in singoli temi almeno, sottolineando la forte disomogeneità di questa coalizione.

(Fonte Tasr)

Istituzioni

Bratislava e Vienna firmano un protocollo di cooperazione

I due sindaci di Vienna e Bratislava, Michael Haupl ed Andrej Durkovsky hanno controfirmato ieri un protocollo di cooperazione ad ampio spettro, che abbraccia diverse aree tematiche: infrastrutture,  piani urbanistici, protezione dell’ambiente, cultura, educazione, politiche per i giovani e progetti comunitari . La Città di Vienna era stata anche, lo scorso 14 Aprile, tra i municipi che hanno firmato un protocollo di intesa e di cooperazione per lo sviluppo del Danubio. Vienna e Bratislava sono, lo ricordiamo, le due capitali d’Europa più vicine geograficamente.

(Fonte Tasr)

Registra ancora problemi il sito web dell’Ufficio Fiscale

Analogamente a quanto era successo nello scorso mese di Marzo, a pochi giorni dalla scadenza per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi, si registrano nuove interruzioni e disservizi nel sito internet dell’Amministrazione Finanziaria, il che provoca disagi ed alimenta dubbi sulla reale convenienza ed efficacia del nuovo sistema, gestito dalla società Novitech, come riportato oggi dal quotidiano Sme e rilanciato dall’agenzia Tasr. Molti operatori sono stati costretti a scaricare i modelli in formato Pda, a riempirli, a scannerizzarli ed a inviarli per posta elettronica.

(Fonte Tasr)

Economia

Cala la disoccupazione in Marzo

Finalmente è pervenuto ieri un dato positivo sul mercato del lavoro. L’Upsvar  –Centro per il Lavoro, gli Affari Sociali e la Famiglia-  ha infatti ufficializzato la rilevazione di Marzo, con il tasso di disoccupazione sceso di 0,09 punti percentuali, al 12,88 percento. La diminuzione è comunque significativa perchè è la prima inversione di tendenza da molti mesi. In un’analisi su base annua, va comunque evidenziato che i disoccupati sono saliti del 2,55 percento, con 346.067 persone iscritte alle liste di disoccupazione; complessivamente circa 72.000 in più del Marzo 2009. Secondo il Direttore dell’Upsvar –Jan Sihelsky- il mercato del lavoro, che appare comunque in lento recupero e stabilizzazione, avrà bisogno di 12 mesi circa per recuperare i livelli „pre-crisi“.

(Fonte Tasr)

Imprese

Presentata a Bratislava la nuova Peugeout a motore elettrico

Il produttore Francese Peugeout ha presentato ieri al pubblico di Bratislava il prototipo della BB1, a motore esclusivamente elettrico. L’autoveicolo, che aveva fatto la prima apparizione pubblica in occasione del 63° Autosalone dell’Automobile a Francoforte –Germania- ha suscitato grande curiosità. Secondo quanto dichiarato da Guillame Ducrest,  direttore responsabile di Peugeout Slovacchia, la messa in serie del prototipo dovrebbe avvenire entro il prossimo 2013. Alcuni dati sul veicolo: lungo 2,5 metri; ospita 4 passeggeri per una velocità massima di 90 chilometri all’ora ed una autonomia di 120 chilometri. Le dimensioni estremamente compatte dell’autoveicolo sono state rese possibile da una nuova impostazione ergonomica dei sedili e della guida, con l’assenza di pedaliera. L’accelerazione da 0 a 30 chilometri è raggiungibile in 2,8 secondi ed in 4 l’autovettura passa dai 30 ai 60 chilometri. Il motore elettrico è stato sviluppato in collaborazione con Michelin ed è stato posizionato posteriormente.  Le batterie sono alimentate da ioni al litio. Interessante infine il raggio di sterzata, di 3,5 metri, per una ottimale manovrabilità all’interno dei centri abitati.

(fonte Tasr, Redazione)

Danube Wings crede nell’Italia

Il vettore aereo Danube Wings, principale compagnia aerea Slovacca operante nei settori passeggeri, charter, cargo e Vip, crede fermamente nelle opportunità e potenzialità del mercato Italiano, sia con riferimento al segmento business che leisure. A breve verrà ulteriormente potenziata l’offerta di destinazioni raggiungibili da Bratislava e Kosice, con molta attenzione agli aeroporti „minori“ che sempre di più stanno evidenziando punti di forza nella minore attesa per l‘imbarco od anche nella loro posizione geografica rispetto al centro città. Il nuovo piano commerciale di marketing, che fa perno intorno ad un migliore posizionamento della brand identity verrà, con riferimento al mercato Italiano, assistito da Slovakia Group, scelta come società di consulenza. Attualmente, Danube Wings collega l‘aeroporto di Bratislava con Bologna, Milano-Bergamo, Olbia, Catania, Reggio Calabria e Crotone. L’Italia è quindi già il Paese su cui si concentra la maggior potenzialità di Danube Wings, seguita dalla Svizzera (collegamento con Basilea) e Croazia (collegamenti con Rijeka, Split e Zadar). In Slovacchia Danube Wings effettua collegamenti con Kosice e Poprad. I voli vengono effettuati con aeromobili ATR 72. Nel quadro dell’attività che Slovakia Group eserciterà in favore di Danube Wings si invitano i Lettori interessati ad inviarci loro segnalazioni per creare un data base di richieste ed ottimizzare lo sviluppo e l’apertura di nuove rotte. Ulteriori informazioni sono reperibili  sul sito della compagnia aerea www.danubewings.com

(Ettore Bellucci)

Tesco espande la presenza in Slovacchia

Tesco Stores SR, la famosa  catena Inglese  di grande distribuzione ha in cantiere un importante ampliamento della presenza commerciale in Slovacchia, con l’apertura di 15 nuovi punti vendita e l’assunzione nel corrente 2010 di 700 nuovi addetti.  La notizia viene dal Direttore Generale John Christie.  Già nello scorso 2009 il marchio aveva notevolmente accresciuto la propria presenza sul mercato, con nuovi 11 esercizi aperti e 570 assunti. Ad oggi sono 81 i negozi a marchio Tesco, con una progressiva copertura anche dei centri a minor numero di abitanti. Più di 8.300 i dipendenti.

(Fonte Tasr)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google