Approvato il bilancio di Tatra Banka

Chiude, ed è stato oggi approvato dall’Assemblea dei Soci, il bilancio 2009 di Tatra Banka. L’Istituto ha portato in votazione, a fronte di un utile netto di 90,8 milioni di Euro la corresponsione di dividendi per un totale pari a 64,10. Igor Vida, Ceo ed Amministratore Delegato della Tatra ha dichiarato: “ Il 2009, anno che verrà ricordato per l’introduzione dell’Euro, significativo elemento di novità nel meccanismo di funzionamento del settore bancario, ha coinciso con la grande crisi dell’economia mondiale. Adesso possiamo finalmente affermare che il settore bancario in Slovacchia era sano e forte ed ha saputo fronteggiare tale difficile anno e le perturbazioni dei mercati finanziari senza la necessità dell’intervento di aiuti di Stato. Questo, da un punto di vista macroeconomico, è una positiva novità, perchè lo sviluppo e la ricrescita del sistema produttivo debbono avere per basi un settore bancario in buona salute”. Nonostante la diminuzione del margine di profitto derivato dal mancato introito delle commissioni valutarie, e nonostante il difficile anno, la Tatra ha saputo comunque portare nelle casse dei propri azionisti risultati, e non solo in termini di dividendo staccato, più che positivi. Se è vero infatti che l’indice che rappresenta il rapporto “cost-benefit” è peggiorato dal 54.06 al 57.74 percento, per le motivazioni sopra esposte ed utilizzando il benchamark delle aziende di credito a riferimento, tale risultato è da considerarsi positivo. Gli assets totali sono diminuiti del 14.6 percento; con un modesto declino dei prestiti alla clientela dell’1,9 percento a fronte di una diminuzione dei depositi del 7.6 percento. L’utile netto è diminuito del 24,5 percento, a fronte di un benchamark di settore del 45,2.

(Fonte Tatra Banka)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.