L’Italia ha una nuova Monna Lisa, slovacca

Mercoledì sera il padiglione slovacco dell’esposizione universale a Shanghai si è riempito di stelle del calibro di Tom Cruise, Catherine Zeta-Jones, Woody Allen, Helmut Newton, Coco Chanel, Salvator Dalí ed altri, messi a confronto coi propri sosia slovacchi nell’ambito della mostra “Le somiglianze delle personalità“. Una grande attenzione è stata riservata alla fotografia più famosa: Mona 6, nata in occasione del 500mo anniversario della famosissima tela Monna Lisa (detta La Gioconda) di Leonardo da Vinci.

La Schreiberova davanti al padiglione italiano a Shangai

La Schreiberova davanti al padiglione italiano a Shangai

«Nella mia opera ho cercato di comporre quattro storie correlate con il ritratto: Monna Lisa come donna bella e dal sorriso misterioso, Monna Lisa come musa ed ispirazione, Monna Lisa come donna reale o narcisismo nascosto dell’autore, Monna Lisa come eterno mistero», ha spiegato l’autrice slovacca Kristina Schreiberova ad Ernesto Miraglia, direttore del padiglione italiano a Shangai, che ha molto apprezzato. In questo modo Mona 6 si è guadagnata il secondo riconoscimento dall’Italia: nel 2006 ha vinto il premio Leonardo da Vinci, ed all’ Expo Shanghai 2010 l’immagine è stata ufficialmente consegnata al padiglione italiano.

La Monna Lisa slovacca è così diventata simbolo di connessione tra Slovacchia ed Italia. La Slovacchia saluta così l‘Expo Milano 2015 in segno di amicizia e collaborazione reciproca.

(Luciano Rossi)

Kristina Schreiberova al centro con il commissario del padiglione slovacco Ivana Magatova

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google