Dimezzati nel 2012 i reati di matrice estremista in Slovacchia

I 104 reati di matrice estremista registrati nel 2012 sono meno della metà del numero di tali crimini visti nel 2011 (242); lo dice un rapporto del Ministero dell’Interno e discusso dal governo lo scorso mercoledì. Secondo il documento, il reato di tale genere più comune è il sostegno e la promozione di gruppi che mirano a limitare i diritti fondamentali e le libertà altrui. Sui 104 casi aperti l’anno scorso, 43 hanno visto una soluzione.

Nell’analisi dei funzionari ministeriali l’estremismo è stato diffuso principalmente attraverso diversi siti online di social networking, ed è stato in particolare associato a movimenti di estrema destra. Oltre ad attività organizzate periodicamente come concerti, raduni e altre manifestazione, gli estremisti neri hanno specificamente cavalcato a propri fini la questione rom, la comunità più emarginata e povera del Paese. Nella regione della capitale Bratislava sono stati realizzati il maggior numero di crimini estremisti, 24, mentre il numero più basso di questi è stato registrato nella regione di Zilina, appena 5 casi.

(Fonte Tasr)

Nella foto: Slovenska Pospolitost (fonte dl.cz)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.