Bata: Ministero Finanze vuole altre prove dei danni subiti

Gli atti relativi all’istanza degli eredi di Jan Antonin Bata che chiedono un risarcimento dalla Slovacchia per le proprietà del Gruppo Bata nazionalizzate in Slovacchia dopo la seconda guerra mondiale sono attualmente sospesi. Come informa il Ministero delle Finanze, il motivo è la richiesta dell’autorità ai Bata di integrare la loro pretesa con ulteriori prove scritte e documentali. Il ministero, si legge in una nota, procede in conformità con la legge, con l’obiettivo di risolvere la questione nel modo più oggettivo possibile, seguendo i principi procedurali. Pertanto, il ministero si concentrerà esclusivamente su informazioni scritte e prove.

(Red)

Foto: Bataville (Batovany), Partizanske 1939 (foto_laniqa.com)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.