Sario Daily Media Monitoring

Riportiamo anche oggi alcune delle più importanti notizie tratte dalla newsletter della Sario, Agenzia del Ministero dell’Economia per attrarre gli investimenti diretti in Slovacchia e per la promozione del commercio estero, firmata dalla nostra collega Ildiko Dungelova. Ricordiamo che il nostro Editore, Slovakia Group s.r.o., è business partner di Sario, in particolare per il mercato italiano, ed è disponibile a fornire aiuto ed informazioni per tutto quello che riguarda gli investimenti in Slovacchia da parte degli imprenditori italiani.

– Il produttore di materiale rotabile ZoS Vrutky dell’ex deputato SNS Vitazoslav Moric fornirà 40 nuove carrozze con aria condizionata per i passeggeri delle ferrovie slovacche, che costeranno all’azienda ferroviaria ZSSK Slovensko 74,8 milioni di euro. ZoS era l’unico offerente nella gara, anche se ben 11 ditte, sette di loro straniere, hanno chiesto la documentazione dell’appalto. Già nel 2008 ZoS Vrutky ha vinto una gara di ZSSK per l’acquisto di 20 carrozze con aria condizionata per più di 33 milioni. Anche quella volta ZoS era l’unico offerente. L’anno scorso ZSSK Slovensko ha stipulato un contratto per la ristrutturazione di locomotive a ZoS del valore di 28,4 milioni.

-Hewlett Packard Slovacchia (HP) fornirà le carte d’identità elettronica per l’eGovernment in Slovacchia. Il Ministero dell’Interno pagherà 33,6 milioni per l’attuazione del progetto. Il tesserino di riconoscimento elettronico dovrebbe servire come strumento unitario di identificazione degli individui all’interno dell’ambiente eGovernment, oppure in altri settori dei servizi pubblici e privati. Grazie al fatto che HP ha progettato e costruito il sistema di Tesoreria dello Stato, la società è il più grande intermediario presso il Ministero delle Finanze. L’anno scorso il Ministero ha concluso in totale sette contratti con HP per 49,3 milioni di pubblici appalti per la fornitura di beni e servizi.

– Il capo di Slovak Telekom (ST) Miroslav Majoros ha chiesto al nuovo Ministro dell’Istruzione Eugen Jurzyca un incontro, con l’obiettivo di spiegare la posizione di ST nella gara pubblica per il progetto INFOVEK 2. ST ha vinto la gara per il collegamento a internet di scuole elementari e secondarie,e incasserà per questo 32,5 milioni di euro. Dopo la pubblicazione dei risultati della gara ST e il Ministero hanno dovuto far fronte a critiche per la somma che alcuni esperti considerano troppo elevata.

– La società Diners Club Slovakia si fonderà con l’affiliata Diners Club Czech, il che dovrebbe avvenire nell’Ottobre di quest’anno. Secondo il progetto di contratto, le due società si fonderanno e la società Diners Club Czech cesserà di esistere. Allo stesso tempo sarà creata una nuova unità organizzativa Diners Club Slovakia nella Repubblica Ceca. L’anno scorso Diners Club Slovakia ha registrato un fatturato pari a 2,09 milioni di euro.

-Un investimento nella tecnologia della trasformazione del quarzo per un valore di circa 15 milioni di euro è previsto nel villaggio di Svedlar (distretto di Gelnica, regione di Kosice). Un investitore – per il momento anonimo – dovrebbero costruire un impianto di trasformazione di quarzo per l’industria elettronica ed elettrotecnica,impiegando circa 250 persone. L’operazione dovrebbe essere parte di un nuovo parco industriale a cui lo Stato ha già approvato il finanziamento del valore di 10 milioni di euro.

– Il gruppo distributore di energia della Slovacchia orientale VSE ha investito l’anno scorso 46,5 milioni di euro. Ciò rappresenta un calo di oltre il 10% su base annuale. La maggior parte degli investimenti del gruppo è andata in progetti connessi alla rete di distribuzione. Una parte dei progetti era legata alla connessione di nuovi clienti, come ad esempio la connessione dell’acciaieria Steel Mills in Strazske (vicino Michalovce, regione di Kosice) nella rete di distribuzione VSE.

– Il più grande produttore slovacco di uova destinate al consumo Novogal in Dvory nad Zitavou (regione di Nitra) sta per investire circa 2,2 milioni di euro nel suo locale allevamento di pollame entro la fine del prossimo anno. L’azienda prevede la costruzione di due nuovi padiglioni con una nuova tecnologia per galline ovaiole. Le nuove sale dovrebbe sostituire le vecchie cinque le cui tecnologie non soddisfano più i requisiti per l’allevamento di pollame in gabbia, che entreranno in vigore nell’UE a partire dal 1° Gennaio 2012. Lo scorso anno la Novogal ha prodotto 150 milioni di uova. La crisi non ha influenzato questo segmento di business, le vendite nel 2009 si sono infatti riconfermate a 16,3 milioni di euro. Più della metà della somma deriva dalla vendita di uova, e il resto proviene dalla vendita di pollame macellato.

(Fonte Sario)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google