Made in Italy: mettersi al volante di una Lambo storica – direttamente da casa

Un luogo che rappresenta un (gran) pezzo di eccellenza itailana (anche se ora in mani tedesche – sigh) è ora disponibile per gli appassionati di automobili di tutto il mondo dallo schermo del proprio pc, tablet o smartphone. Google ha voluto celebrare il compleanno di Lamborghini (50 candeline) mettendo in rete su Street View, e rendendolo visitabile a 360 gradi, il suo museo di Sant’Agata Bolognese. L’applicazione permette da pochi giorni una visita virtuale completa del Museo Lamborghini, e addirittura di entrare dentro l’abitacolo di alcune delle auto mitiche con il marchio del Toro per poter osservare direttamente volante, cruscotto, sedili e tutti gli altri elementi caratteristici presenti all’interno di queste supercar ormai veri pezzi di storia della manifattura di tecnologia (alta) e tradizione tutta italiana che tutt’ora ci invidiano nel resto del pianeta.

Il museo della leggendaria Lambo, un edificio di 1.500 metri quadrati su due piani, mostra l’evoluzione dell’azienda dalla fondazione, nel 1963, sino ai tempi moderni, ed espone, tra gli altri, i modelli storici di automobili da capogiro come Miura, Espada e Countach, solo per citare alcune delle più note. Da italiani, ora non ci resta che attendere un simile regalo anche per la Galleria Ferrari.

Google Street View, con il suo Art Project, ha messo online negli ultimi anni una serie di grandi musei e gallerie d’arte, come il Metropolitan Museum o il J.Paul Getty, la Frick Collection, Versailles e il Museo d’Orsay, il MoMA e la Tate Modern (e anche il praghese Kampa, sull’omonima isola); o per venire in Italia, i Musei Capitolini e gli Uffizi.

Street View – Museo Lamborghini

Sito del Museo Lamborghini

(Red)

Foto: Google Maps Street View

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.