Economia: FMI riduce le sue stime sulla Slovacchia, PIL allo 0,8 % nel 2013, 2,3% nel 2014

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha ridotto le sue previsioni di crescita economica nel 2013 per la Slovacchia allo 0,8%, come indica nel suo World Economic Outlook di ottobre. In aprile la stima dell’FMI era di uno sviluppo del PIL per l’anno corrente pari all’1,4%. L’organizzazione finanziaria con sede a Washington prevede per il prossimo anno un’accelerazione dell’economia al 2,3%, dato anch’esso in flessione rispetto alle attese precedenti del 2,7%.

Il paese, tuttavia, rimane anche con questi risultati al top della Zona Euro, dove la prognosi FMI è di una contrazione generale dello 0,4% quest’anno e di un +1% nel 2014, cifre di una debolezza complessiva dell’attività economica europea che sta interessando anche il tessuto economico slovacco, sorretto in particolare dalle esportazioni nei paesi dell’Eurozona.

In discesa anche l’inflazione, secondo l’FMI, che prevede un 1,7% per quest’anno (1,9% la stima di aprile), mentre dovrebbe risalire al 2% nel 2014 (dato confermato), superiore alla media dei prezzi al consumo di Eurolandia, (1,5 % sia nel 2013 che nel 2014, dice l’FMI). Il tasso di disoccupazione rimane tra i problemi maggiori con una salita al 14,4% nel 2013 e nel 2014 (era al 14% nel 2012).

(Red)

Foto Images_of_Money/flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.