Sondaggio MVK: Parlamento, dentro gli ungheresi di SMK, fuori i neoliberali di SaS

Nell’indagine sulle indicazioni di voto realizzata tra il 26 settembre e il 2 ottobre dall’agenzia di sondaggi MVK Smer è ancora naturalmente leader indiscusso. Al partito socialdemocratico va il 39,7% delle preferenze degli oltre mille intervistati. Dietro di esso si confermano i cristiano-democratici (KDH) con il 10,4%, affiancati con la stessa percentuale da Gente Ordinaria e Personalità Indipendenti (OLaNO) di Igor Matovic. A seguire, il nuovo partito NOVA (Nuova Maggioranza – Accordo) di Daniel Lipsic con il 7,8%, il partito misto slovacco-magiaro Most-Hid con il 6,4%, l’Unione slovacca democratica e cristiana (SDKU) con il 6,1% e il Partito della Comunità Ungherese (SMK, oggi non rappresentato in Aula) che avrebbe ricevuto il 5,5% dei voti. Fin qui le formazioni politiche che, secondo i dati, passerebbero la soglia del 5% necessaria per avere seggi in Parlamento.

A bocca asciutta, invece, rimarrebbero il Partito Nazionale Slovacco (SNS), con il 4,1%, e Libertà e Solidarietà (SaS), il partito di Richard Sulik, con un risicatissimo 2,7%.

Oltre il 9% degli intervistati avrebbe dichiarato di non avere intenzione di votare e un altro 23% era indeciso se andare o meno ai seggi.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.