Lipsic : Svatopluk, piuttosto cattivo gusto che fascismo

La statua di Svatopluk installata nel cortile del Castello di Bratislava rappresenta un esempio di cattivo gusto, piuttosto che una istigazione al fascismo, ha detto ieri dopo il Consiglio dei Ministri il Ministro dell’Interno Daniel Lipsic (Movimento Democratico Cristiano / KDH). Lispic ha parlato in risposta a una domanda sulla croce visualizzata sullo scudo del principe che qualcuno identifica con l’emblema della Guardia (fascista) di Hlinka.

Secondo lui, la polizia non indagherà sulla statua. «Non sarebbe una buona cosa se i politici si mettono a discutere nel ruolo di specialisti di araldica, storici e altri esperti», ha detto Lipsic, aggiungendo che la statua deve essere valutata in primo luogo dagli storici, gli artisti e il pubblico. L’ultima parola sulla sorte della statua è del Presidente del Parlamento (Richard Sulik). Lipsic ha detto che con tutto il cuore, come campione della libertà di parola e come un convinto sostenitore di questa libertà, sarebbe addolorato di vedere qualsiasi arte criminalizzata solo perché a qualcuno non piace . «Viviamo in una società libera», ha sottolineato.

Il Presidente del Parlamento Sulik ha già detto che istituirà una commissione di esperti per giudicare se sia opportuno che la statua di Svatopluk rimanga al Castello di Bratislava o meno, e il suo parere dovrebbe essere pubblicato nelle prossime settimane.

Sulla statua, e sull’affermazione del Presidente del Parlamento Richard Sulik sulla necessità di capire se se la statua Svatopluk non «starebbe meglio da qualche altra parte», la vicepresidente del Partito Nazionale Slovacco (SNS) Anna Belousovova si dice sorpresa. «Che cosa piacerebbe invece vedere lì (al Castello) al signor Sulik? Una statua di una pianta di marijuana? O forse due uomini o due donne che si abbracciano?» ha detto ieri la Belousovova, alludendo al programma elettorale di SaS che includeva la depenalizzazione della marijuana e l’introduzione delle convivenze registrate tra persone dello stesso sesso. Richiesta di un commento sulla doppia croce disegnata sullo scudo di Svatopluk, la Belousovova ha risposto che non ha ancora visto lo scudo da vicino.

Gli emblemi di Stato slovacchi

Qualcuno pretende che la croce con i due bracci orizzontali della stessa lunghezza e inscritta in un cerchio ricordi l’emblema della Guardia fascista di Hlinka. Ma ieri abbiamo portato la testimonianza del direttore dell’istituzione culturale Matica Slovenska Stanislav Bajanik, che assicura che pur essendo la croce in origine col braccio alto più corto, come la croce di Bisanzio dalla quale proviene, portata in Europa centrale da Cirillo e Metodio nel IX secolo, nei secoli successivi del Medio Evo slovacco la croce venne modificata, e i due bracci divennero della stessa lunghezza. Una croce di questo genere la si ritrova negli stemmi di alcune città e villaggi slovacchi, per esempio in quello della città di Nitra. Dunque non si può certo trattare di un emblema fascista, avendo quella croce quasi un millennio di vita. Più tardi poi la croce venne riportata alla versione originale, e aggiunta dei tre monti che rappresentano in particolare la Slovacchia con le tre cime dei Carpazi, Tatra, Fatra e Matra.

(Fonte TASR, La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google