Lavoro, accusa di “artifici” nei numeri ufficiali della disoccupazione in Slovacchia

Il deputato di opposizione Ludovit Kanik (SDKU-DS) ritiene che il governo abbia artificialmente migliorato le cifre ufficiali della disoccupazione, facendosi bello di risultati migliori della realtà, rimuovendo da giugno dal numero dei disoccupati coloro che svolgono lavori di utilità comunitaria dei servizi sociali o i cosiddetti lavori “di avviamento”. Secondo Kanik sarebbero 5.500 le persone in queste condizioni nel mese di giugno, considerate di fatto impiegate ma che non lo sono. In luglio la cosa riguarderebbe 8.000 persone, mentre in agosto erano più di 10.000.

I lavori di avviamento sono stati introdotti durante il mandato ministeriale di Ludovit Kanik, nel secondo governo Dzurinda (2002-2006) come opera sociale. L’idea era che i disoccupati che non hanno lavoro e ricevono sussidi sociali dovrebbero fare qualcosa per la comunità in cui vivono. Ma chi fa un tale tipo di lavoro, ha detto Kanik, non può essere classificato in nessun altro modo che come disoccupato.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.