Sondaggio: i cittadini slovacchi sono tra i più ottimisti nei confronti dell’UE

Gli slovacchi sono tra i cittadini europei che credono di più nell’Unione, e risultano al primo posto in un sondaggio Transatlantic Trends condotto in undici paesi dell’Eurozona dal German Marshall Fund (GMF) degli Stati Uniti d’America. Circa il 62% dei cittadini della Slovacchia credono che l’adesione all’UE abbia avuto effetti positivi sull’economia del loro paese, una percentuale superata solo in Germania (71%) e Polonia (66%). L’ottimismo degli slovacchi si estende anche alla moneta unica: più del 59% degli intervistati in Slovacchia apprezzano i vantaggi dell’Euro – il numero più alto tra tutti i paesi dell’indagine.

I dati del sondaggio mostrano però che in Slovacchia è molto basso l’interesse per le elezioni del Parlamento europeo, appuntamento nel quale nel paese si è registrato il più basso livello di affluenza alle urne per due volte di fila, le uniche due dall’ingresso in UE. Nel 2004 solo il 16,97% degli elettori si è recato ai seggi, e poco superiore (19,64%) è stato il risultato nel 2009. Il sociologo Olga Gyarfasova, sentita da Tasr, crede che il problema sia da un lato dei cittadini, che non prestano attenzione ai problemi europei e adottano un atteggiamento passivo, e dall’altro sia anche colpa dei partiti che non sembrano in grado di sensibilizzare i loro elettori nel partecipare alla tornata elettorale.

(Fonte Radio Slovakia International)

Foto european_parliament/flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.