Parlamento: gli edifici costruiti abusivamente non verranno demoliti

Il Parlamento non ha approvato il progetto di modifica della legge sulle costruzioni presentato da parlamentari del partito di opposizione SDKÚ. Il disegno di legge prevedeva la demolizione di edifici costruiti senza autorizzazione, in particolare quando si tratta di costruzioni su terreni di proprietà di altre persone, se questi lo richiedono. La legge edilizia dunque non cambierà. L’emendamento intendeva fermare la diffusione dei lavori edilizi abusivi in base alla decisione dell’Ufficio edilizia comunale, che avrebbe avuto facoltà di dare ordine di demolizione al costruttore entro 30 giorni dal verdetto. Nel caso la costruzione sia ancora in piedi dopo i 30 giorni, l’ufficio avrebbe potuto far demolire l’edificio da terzi entro 60 giorni, a spese del costruttore. In mancanza di questi atti, l’ufficio sarebbe stato multato di 100 euro per ogni mese dopo la scadenza originaria.

L’emendamento non ha passato la seconda lettura, e così è stato di recente per altri disegni legislativi come quello dell’indipendente Alojz Hlina riguardante l’acqua pubblica.

(Red)ù

foto_stock-xchng

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.