Gasparovic ad alto funzionario cinese: Cina è superpotenza e partner strategico dell’UE

Il Presidente slovacco Ivan Gasparovic ha incontrato a Bratislava venerdì 20 settembre Zhang Dejiang, presidente del Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo della Repubblica Popolare Cinese (una delle prime tre figure istituzionali del Paese), con il quale ha condiviso l’apprezzamento per l’ottimo livello delle relazioni tra i due paesi, che entrambi i funzionari credono che non cambieranno sotto la nuova leadership della Cina. Slovacchia e Cina datano le loro relazioni a oltre 60 anni fa, quando il Paese era parte della Cecoslovacchia. Ma hanno dato frutti anche nei venti anni di rapporti dopo l’indipendenza slovacca, tanto che quella slovacca, ha sottolineato Zhang, è la prima tappa del tour europeo del funzionario.

La Cina è oggi il settimo partner commerciale della Slovacchia, e la cooperazione economica bilaterale si è costantemente evoluta in avanti. Molte aziende cinesi del settore elettronico e informatico si sono saldamente stabilite in Slovacchia. Del resto, i produttori di auto slovacchi esportano i loro prodotti in Cina. La Cina è interessata a rafforzare i rapporti economici e commerciali con la Slovacchia, soprattutto per avvantaggiarsi dell’ottima posizione geografica di quest’ultima in Europa, oltre che della manodopera qualificata e a costi ragionevoli. È interesse della Cina, ha sostenuto Zhang, espandere i suoi investimenti in Europa, e anche in Slovacchia.

Gasparovic ha ricordato che la Slovacchia ha interesse a intensificare la cooperazione anche in altri settori come quello scientifico, educativo, culturale e sportivo, sottolineando come la Repubblica Popolare di Cina, con una popolazione record di 1,35 miliardi di persone, è una superpotenza globale e un partner strategico per l’Unione Europea.

(La Redazione)

Foto: prezident.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.