Il provvedimento sull’e-government è legge

La legge approvata dal Parlamento slovacco sull’e-government, che prevede meno burocrazia e una migliore comunicazione tra Stato e cittadini, è stata firmata ieri dal Presidente della Repubblica Ivan Gasparovic ed entrerà in vigore a partire dal 1° novembre 2013.

La legge, che porta un certo numero di innovazioni, obbliga tutti gli organi statali ad accettare e rispondere per via elettronica alle richieste e proposte di cittadini e imprese. Questi dovranno anche essere in grado di ricevere i documenti ufficiali nella propria casella di posta elettronica personale, rendendo di fatto possibile una comunicazione esclusivamente elettronica con le autorità statali, centrali e periferiche che siano, azzerando per quanto possibile la burocrazia.

Lo Stato, inoltre, non chiederà più ai suoi cittadini i dati che ha già a sua disposizione e che saranno convogliati in un portale centrale dell’amministrazione statale che diverrà la fonte unificata delle informazioni per tutti i servizi dell’amministrazione.

Il Ministro delle Finanze Kazimir ha sostenuto questo provvedimento, convinto che porterà a un sostanziale aumento dell’efficienza complessiva della macchina statale, oltre che della flessibilità e sicurezza delle comunicazioni. La legge prevede per la sua attuazione un periodo transitorio di tre anni.

(Red)

1 Commento

  1. perche mi vogliono prendere la mia pensione ho fatto un anno di vacanza in italia con mio ragazzo italiano mi a ospitato a casa sua e mi a mantenuto lui su tutto subito mi sono arrivate da mio paese senica che mi volevano fermare la mia pensione anche se sono malata il mio parere e voglio miglioramenti in tutti e in tutto spero che ci sia o sara una svolta al migliorare i cittadini forza e liberta ai giovani e rispetto della persona la nostra forza la soppravvivenza in questo mondo

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.