Biglietto d’ingresso nei parchi nazionali dei Tatra per la manutenzione dei sentieri

Le organizzazioni statali intitolate a proteggere l’ambiente starebbero prendendo in considerazione la possibilità, scrive oggi il quotidiano Hospodarske Noviny, di istituire dei biglietti d’ingresso in alcune aree protette delle catene dei Tatra e dei Monti Pieniny. In questo modo, pensano alla TANAP, l’amministrazione del Parco nazionale dei Tatra, si conterebbe di raccogliere risorse per migliorare la cura delle riserve naturali e mantenere i sentieri escursionistici, migliorando certi servizi come l’installazione di nuovi cestini per la spazzatura o servizi igienici.

Al momento esiste un biglietto di ingresso soltanto nel Parco nazionale Slovensky Raj, ma il ricavo è destinato ai comuni locali e non viene impiegato direttamente nella tutela ambientale.

A partire dal prossimo anno le organizzazioni ambientali statali avranno più autorità e potranno destinare i fondi raccolti in modo autonomo, cosa che oggi non accade, e le risorse vanno assegnate al Fondo Ambientale dal quale vengono distribuite in diversi rivoli. Tra le iniziative in via di perfezionamento anche quella di offrire a escursionisti e visitatori dei servizi di orientamento nei parchi nazionali e delle conferenze specialistiche.

(Fonte HN)

 

 

Foto in HDR di: Miroslav Petrasko (theodevil)/flickr

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.