Archeologi slovacchi fanno nuova scoperta sui maya in Guatemala

Una spedizione archeologica slovacca ha scoperto nella regione guatemalteca dell’Uaxactun un tesoro nascosto. Si tratta della più antica iscrizione maya trovata finora, che potrebbe riscrivere la storia di questa antica civiltà. Secondo gli studiosi l’iscrizione risalirebbe al II secolo avanti Cristo.

A fare il ritrovamento è stato l’archeologo Daniel Kendrala, che fa parte del team dell’Istituto archeologico e storico slovacco che dal 2009 sta studiando la civiltà maya in Guatemala. Si è trattato di una enorme e fortuita coincidenza, ha detto Peter Valent, un collega dello scopritore. Inizialmente sembrava trattarsi di una normalissima pietra, che è stata gettata sul mucchio con il resto dei detriti. In attesa di farne una completa traduzione, secondo gli archeologi l’iscrizione potrebbe anche essere un calendario.

(Red)

Foto: Kyle Simourd/flickr

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.