Immobiliare: spazi per uffici, buone le prospettive in Europa centro-orientale

I mercati immobiliari nelle capitali dell’Europa Orientale, tra le quali Sofia, sono a circa la metà della loro capacità potenziale in termini di volume di spazi per ufficio per abitante, dice un rapporto della società di consulenza Colliers International. E lo stesso vale anche per Mosca, Bucarest e Zagabria. Ma analizzando nel dettaglio gli spazi per uffici liberi, l’assorbimento e la disponibilità si può dire che la prospettiva è positiva per la maggior parte delle città incluse nel rapporto.

Secondo il capo del centro ricerche regionale per l’Europa Orientale di Colliers, Damian Harrington, malgrado l’aumento graduale degli uffici vacanti in tutta l’area nel 2013 che faceva dubitare della salute dei mercati, in realtà il tasso operativo degli uffici liberi su tutti quei mercati è stato più positivo di quanto si sospettava. Il tasso di immobili vacanti, in effetti, sarebbe influenzato da una serie di vecchi edifici che hanno un tasso rilevante di metrature sfitte, distorcendo la realtà di mercato. Se il tasso globale di immobili sfitti sul mercato a Budapest è quasi al 20%, il tasso operativo è vicino al 16%. Lo stesso vale per altre città come Varsavia (9,8 – 9,3%), Praga (13 – 11%) e Bratislava (12 – 14,3%).

(Red)

Foto: dirac3000@flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.