Entro il 2020 tutti più istruiti in Europa

È ambiziosa la strategia Europa 2020 messa a punto dalla Commissione europea nel campo dell’istruzione. Gli obiettivi che essa si prefigge sono:

· la riduzione del tasso di abbandono scolastico al di sotto del 10%

· l’aumento al di sopra del 40% della quota di giovani con qualifica di istruzione superiore.

Secondo l’Eurostat, l’Ufficio Statistico dell’Unione europea, il tasso di abbandono nell’UE nel 2012 è stato del 12,8% contro il 13,5% del 2011. Nel 2012 le persone, comprese tra i 30 e i 34 anni, che avevano completato l’istruzione terziaria erano il 35,8%, contro il 34,6% rispetto all’anno precedente. In Italia resta bassa la percentuale di giovani con una qualifica di istruzione superiore (solo 21,7%).

Paesi con tasso di abbandono scolastico inferiore al 10%: Austria, Repubblica ceca, Danimarca, Finlandia, Irlanda, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Slovacchia, Slovenia e Svezia.

Paesi in cui il tasso di abbandono è diminuito: Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Regno Unito.

Paesi con tasso di abbandono scolastico superiore al 10%: Spagna, Malta e Portogallo.

Paesi in cui il tasso di abbandono è cresciuto: Bulgaria, Cipro, Repubblica ceca, Ungheria, Lussemburgo, Polonia, Slovacchia, Slovenia e Svezia.

La curiosità: il tasso di abbandono scolastico femminile è maggiore, e in alcuni casi (vedi Cipro, Lettonia, Lussemburgo e Polonia) è addirittura doppio di quello maschile.

(Fonte Adiconsum.it)

Foto: algogenius/flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.