Alla Slovakia Matador hanno vinto gli italiani

La gara automobilistica di corsa in salita Slovakia Matador di Pezinok, che si è svolta Domenica 18 Luglio sulle colline dei Piccoli Carpazi alle spalle di Bratislava, nella zona conosciuta internazionalmente per la produzione di vino, è stata caratterizzata dalle mutevoli condizioni meteo.

Nell’ottava gara del Campionato Europeo della Montagna 2010, Sabato, giorno delle prove ufficiali, la temperatura prossima ai 34 gradi – un vero record per la Slovacchia – ha reso veramente pesante ai piloti il loro impegno, creando problemi e per il caldo  afoso e per l’ambientazione – una atmosfera da Targa Florio.

Domenica invece le condizioni del tempo hanno subito un incredibile passaggio al peggio con 16 gradi e una pioggia molto insistente che ha reso difficile la guida sul tracciato velocissimo. Gli oltre 160 partecipanti, in parte con vetture storiche e in maggioranza con vettura da corsa attuali provenienti da molte nazioni d’Europa, hanno consegnato al grande pubblico presente emozioni ad ogni livello. È intervenuto anche il Presidente della Repubblica Slovacca Ivan Gasparovic, pilota ed appassionato di corse, al quale l’ex Ambasciatore d’Italia in Slovacchia Antonino Provenzano ha presentato Luciano Dal Ben, driver della Scuderia Mirabella. Entrambi gli italiano erano in gara al volante di Ferrari F-430 GT challenge, alle quale il Presidente slovacco si è molto interessato, dicendosi molto soddisfatto della presenza al via di piloti italiani, e dell’amicizia e rapporti di affari e lavoro con aziende italiane nel Paese.

Risultato in gara, dopo prove ufficiali con buoni riscontri, molto importante per Luciano Dal Ben nonostante le difficili condizioni, con la vittoria assoluta nel Gruppo GT-FIA. Seconda all’arrivo l’altra Ferrari di Antonino Provenzano. Da registrare una “toccata” di Dal Ben quando, sulla frenata alla fine di un lungo rettilineo nella prima manche di gara, per un errore mandava in due testa coda la Ferrari, complice l’asfalto umido e le gomme ancora non in temperatura. Girando su se stessa l’automobile andava a toccare prima le protezioni a sinistra della strada e quindi a destra con le parti posteriori della macchina. Ripresa la corsa, dopo pochi chilometri la gara veniva fermata  con le bandiere rosse per una vettura ferma al centro della strada. Quindi tutto da rifare. Ripartenza con pioggia battente con condizioni di guida molto difficili ed impegnative per tutti i piloti in gara. La vittoria assoluta della Slovakia Matador è andata all’italiano Simone Faggioli su Osella, che consolida così il primato nell’europeo.  Quattro gare ancora all’epilogo del Campionato Europeo della Montagna 2010: Francia, Svizzera, Slovenia, e Croazia in Settembre.

In un altro articolo riportiamo una breve chiacchierata con l’Ambasciatore Provenzano sulla sua passione per i motori.

(La Redazione)

(cliccare per ingrandire le immagini)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google