È Presov la regione slovacca condotta meglio dal punto di vista economico

La Regione autonoma di Presov (PSK), la più popolosa della Slovacchia con i suoi 815.000 abitanti, guida ancora una volta l’elenco delle regioni meglio gestite in Slovacchia, quanto ad amministrazione ed economia. A dirlo è l’Istituto per le riforme economiche e sociali (INEKO) che calcola periodicamente la tabella. La regione gode di una salute finanziaria definita ‘buona’ ed un punteggio di 1,8 su una scala da -3 a +3. Soddisfatto il governatore di Presov Peter Chudik, che sottolinea come la sua amministrazione abbia migliorato nell’ultimo anno di 0,3 punti. Seconda si è piazzata la Regione di Nitra.

INEKO cita quali cinque più importanti indicatori di stabilità finanziaria il debito complessivo, il servizio del debito, le passività scadute da almeno 60 giorni, la liquidità e l’equilibrio di bilancio. Ma ci sono anche altri indicatori che vengono tenuti presenti, come il debito complessivo pro capite, che nel caso di PSK si è ridotto a 50 euro lo scorso anno, mentre era di 75 euro nel 2011 e di 81 euro nel 2010.

A portare a casa il primato di città più virtuosa all’interno della regione è Kezmarok, per la quale si è raggiunto il punteggio di +2,2, seguita da Svit e Poprad (entrambe +2,1 punti). La meno virtuosa, d’altra parte, è Velky Saris, che ha totalizzato -0,5 punti. Il capoluogo di regione, Presov, ha un punteggio modesto, di appena 0,3 punti.

(Fonte Tasr)

Foto: la cittù di Presov – RyanBSchultz/flickr

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.