Il sospetto pluriomicida Karol Mello si rivolge a Strasburgo dal suo buen retiro in Belize

Il sospetto pluriomicida Karol Mello, ora in libertà in Belize, si è rivolto alla Corte europea per i diritti umani di Strasburgo per fermare un’azione penale in diversi casi dei quali è accusato. Il suo avvocato ha spiegato che il suo cliente vorrebbe rientrare in Slovacchia per potersi difendere dall’accusa di duplice omicidio (di una donna e un bambino nel 2004) – l’unica non inclusa nella petizione alla corte europea – ma teme di essere incriminato anche per gli altri casi, nonostante un tribunale di Cracovia (dove Mello fu messo in arresto) abbia emesso una sentenza secondo la quale Mello non può essere perseguito oltre che per il duplice omicidio, sentenza che i tribunali slovacchi non sembrano intenzionati a rispettare.

Mello è accusato in Slovacchia di aver organizzato almeno tre omicidi negli anni 2003-2004. Latitante da allora, fu arrestato in Polonia nel 2010 ed estradato in Slovacchia, ma scarcerato dal tribunale slovacco nel 2011 per errori procedurali. Scappato di nuovo, presumibilmente in un primo momento in Kosovo, si è poi spostato in Belize. Nel paese centroamericano è stato arrestato dalla polizia nel luglio 2012 con l’aiuto dell’Interpol e la polizia slovacca. Ma la magistratura della Slovacchia, che non ha accordi di estradizione con il Belize, non è a tutt’ora riuscita a riportarlo in patria.

(Red)

(foto_sanpedrosun.com)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google