Penta: esce un socio fondatore, il gruppo deve sborsare 485 milioni di euro

L’uscita dal gruppo di uno dei suoi fondatori, Martin Kusik, titolare di quasi un quinto delle quote del gruppo finanziario Penta, non sarà così semplice ed indolore come bere un bicchier d’acqua, secondo quanto scrivono i media cechi. Il sito aktualne.cz spiega come il 44enne avvocato di Banska Stiavnica è stato una delle chiavi nel successo in molte delle operazioni importanti di Penta degli ultimi 20 anni, il che ha aumentato di molto la sua partecipazione. Penta, gruppo centro europeo con basi molto solide in diversi settori di business in Repubblica Ceca e Slovacchia, dovrà pagare quasi mezzo miliardo di euro in tre anni all’ex socio.

La società sta ora negoziando con Kusik le condizioni e il calendario per il pagamento della somma, che ammonta a 485 milioni di euro. Non è certo se la transazione avverrà in contanti o con la cessione di pacchetti azionari in alcune delle tante società partecipate. Kusik in passato ha curato l’acquisto e rilancio della catena di farmacie ceche Dr Max e della società di scommesse Fortuna, e negli ultimi anni si è occupato dell’espansione del gruppo in Germania.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.