Oltre il 10% della popolazione in Slovacchia sostiene le forze di estrema destra

Da uno studio realizzato a livello continentale dal Political Capital Institute di Budapest e chiamato DEREX (Demand on Right-Wing Extremism), che ha analizzato dati degli anni 2010-2011, si evince che quasi 11 persone su cento in Slovacchia sono potenziali sostenitori delle forze di estrema destra. L’indagine mostra che il Paese si posiziona al sesto posto tra i 27 paesi membri dell’Unione Europea in questo contesto. I rappresentanti dei raggruppamenti estremisti, dice il rapporto, sono focalizzati su problemi sociali reali dei cittadini, e intervengono in settori in cui lo Stato è a loro parere debole o inattivo. E spesso lo fanno con azioni illegali, aggressioni e intimidazioni nei confronti dei cittadini rom. Questo, almeno, è il quadro in Slovacchia. Il governo di sinistra ha modificato il Codice penale per inasprire le sanzioni per i trasgressori e per aggiungere alle tante definizioni degne di rilievo penale l’odio contro le persone in base al sesso o appartenenti a diversi gruppi culturali e sociali.

(Fonte Slovensky rozhlas)

Foto: Slovenska Pospolitost (foto dl-cz)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.