Tunnel Sibenik, lavori ripresi. Presto nuova legge per più sicurezza nelle costruzioni

È ripresa, poche ore dopo l’incidente che ha visto la morte di un operaio e il ferimento di altri cinque nelle prime ore di lunedì, l’attività di scavo del tunnel Sibenik sul tratto Janovce-Jablonov dell’autostrada D1 nel distretto di Levoca, nell’est della Slovacchia. I lavori sono stati sospesi dall’una di notte, quando un’esplosione improvvisa ha fatto crollare diverse macerie sotto le quali sono finiti gli operai, fino alle 15 dello stesso giorno. Prima di ricominciare le autorità giudiziarie hanno fatto i rilievi necessari, e preso elementi di prova, e gli addetti alla costruzione hanno dovuto ripulire la galleria dai detriti e da tutti i ri materiali esplosivi.

Secondo i rilievi della polizia, la squadra presente sul sito ha effettuato due esplosioni controllate prima di dirigersi verso l’area per rimuovere le rocce cadute. Ma durante questa operazione è avvenuto un terzo scoppio, evidentemente provocato da esplosivo che non era deflagrato. Il direttore della squadra, il 39enne Rastislav Mihalik è rimasto colpito a morte, mentre cinque suoi colleghi hanno subito lesioni di varia gravità.

Questo incidente, avvenuto dopo il crollo del ponte in costruzione di Kurimany, una dozzina di chilometri più a est sullo stesso tratto della D1 che ha fatto quattro vittime, ha ancora più reso urgente un nuovo disegno di legge sull’edilizia che mira ad aumentare la sicurezza per strutture tecnicamente impegnative come ponti, gallerie e sottopassaggi. A sottolinearlo, come riporta l’agenzia Tasr, è il Ministero dei Trasporti, ricordando che il provvedimento è stato presentato per i commenti interministeriali e dovrebbe entrare in vigore nel luglio 2014. Ad essere interessate saranno tutte le opere – gallerie, ponti, sottopassi e viadotti – di lunghezza superiore a 10 metri, strutture, ha detto il portavoce del ministero Martin Kona, «che richiedono una maggiore attenzione e controlli continui per quanto riguarda la stabilità, la sicurezza antincendio e gli effetti sull’ambiente». Progetti di questo tipo, scrive Tasr, potranno essere elaborati soltanto da architetti e ingegneri autorizzati, e la valutazione della stabilità dovrà essere supervisionata anche da un altro esperto esterno. La legge introdurrà la figura di una istituzione di Supervisione tecnico-costruttiva, che avrà ampi poteri e sarà responsabile della direzione lavori.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google