Salario minimo: sindacati, aumento buste paga porta a sviluppare i consumi

KOVO, il maggior sindacato in Slovacchia, chiede al Ministero del Lavoro di aumentare il salario minimo di legge che il dicastero ha indicato nella sua proposta attuale. Se nel documento si prevede un salario minimo lordo per il prossimo anno al livello di 345,80 euro al mese, il sindacato chiede invece che la busta paga non possa essere più bassa di 364,70 euro, un aumento dell’8% rispetto al salario attualmente in vigore per il 2012.

Il capo del sindacato Emil Machyna ritiene che le richieste sono giustificate dall’aumento della produttività, l’aumento del costo della vita, e dalla necessità di dare una spinta ai consumi interni, ricordando che la paga oraria minima in Slovacchia di 3 euro e 90 centesimi è l’ottava più bassa in tutta Europa. La quota dei salari nei confronti del Prodotto interno lordo (PIL) del Paese, del resto, è in costante diminuzione, ha sottolineato. Ad opporsi alle pretese dei rappresentanti dei lavoratori sono i datori di lavoro, che lamentano il fatto che un tale aumento porterebbe un accrescimento della disoccupazione e a un conseguente ingrossamento della fascia di popolazione sotto la soglia della povertà.

Il salario minimo in vigore nel 2012 è di 337,70 euro, aumentato dal governo alla fine dello scorso anno della percentuale del 3,2%.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.